Federesports e il calcio per Save the Children

Federesports e il calcio per Save the Children

Ancora una volta il mondo degli eSports si intreccia con quello della beneficenza, dando vita a un connubio più solido che mai. In questo caso si tratta di un’iniziativa in collaborazione con Save the Children, ONG impegnata a garantire un futuro ai bambini in povertà.

Il mondo degli sport elettronici italiano, dunque, non resta indifferente e scende in campo per sostenere una campagna sociale. Federesport ha dato il proprio patrocinio e invitato tutti i team e i pro-player a sostenere l’iniziativa “Proteggiamo i bambini”, invitando i propri follower a donare. Da Patrizio “IronPatt” Poliandri (Bologna eSports) a Mattia “Lonewolf92” Guarracino (Sampdoria eSports), passando per le organizzazioni come i QLASH con Fabio Denuzzo: tutti uniti per una giusta causa. Appassionati e giocatori, inoltre, potranno fare una donazione diretta sul profilo di Save the Children sulla piattaforma Tiltify.

Anche la Serie A non è rimasta indifferente a questa richiesta d’aiuto. Durante la 5^ giornata di campionato, infatti, tutte le squadre scenderanno in campo per supportare Save the Children. La raccolta fondi è attiva fino al 31 dicembre 2020. I fondi raccolti andranno a sostenere i programmi per il contrasto alla povertà e alla povertà educativa nell’ambito dell’emergenza Covid-19 in Italia e nel mondo.

L’articolo Federesports e il calcio per Save the Children proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: