Astralis: crescono le sponsorizzazioni ma l’organizzazione perde 4,8 milioni

Astralis: crescono le sponsorizzazioni ma l’organizzazione perde 4,8 milioni

I ricavi di Astralis Group sono cresciuti nel primo semestre del 2020 ma l’organizzazione, ora quotata in borsa, ha registrato un passivo di 4,8 milioni di dollari. Il fatturato è cresciuto, merito soprattutto delle sponsorizzazioni. Queste ultime, però, sono state ridimensionati in virtù della trasformazione di molti tornei eSports in competizioni online, con conseguente impatto sui premi in denaro in palio.

COUNTER STRIKE – Nei primi sei mesi dell’anno, Astralis Group ha riportato un fatturato di 3,28 milioni di dollari, derivante soprattutto dalla squadra di Counter-Strike: Global Offensive (Astralis), che ha contribuito per 2,25 milioni, cioè il 68,4% dei ricavi. Seguono il team di League of Legends (Origen) con 834mila dollari e quello di FIFA (Future Football Club) con 96mila dollari.

STIME – Le sponsorizzazioni sono cresciute fino a 706mila dollari. Anche il montepremi vinto dalle squadre è salito (561mila dollari). Nei mesi scorsi, il gruppo aveva sospeso la comunicazione delle previsioni per l’anno corrente a causa della situazione incerta provocata dalla pandemia, che ha cancellato diversi eventi dal vivo. “Sebbene le operazioni sono andate avanti in modo quasi normale durante la pandemia, Astralis Group si appoggia all’ecosistema circostante”, ha detto la società. Le nuove previsioni prevedono un fatturato inferiore rispetto alle stime pre-pandemia (tra 7,7 e 8,3 milioni di dollari) e un margine operativo lordo più negativo di quanto inizialmente preventivato per il 2020, in una forchetta fra 1,9 e 2,4 milioni di dollari.

L’articolo Astralis: crescono le sponsorizzazioni ma l’organizzazione perde 4,8 milioni sembra essere il primo su eSports.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: