Microsoft Flight Simulator può far decollare le vendite di hardware nei prossimi tre anni

Microsoft Flight Simulator può far decollare le vendite di hardware nei prossimi tre anni

Microsoft Flight Simulator 2020, ve lo abbiamo spiegato approfonditamente nel nostro speciale, è un concentrato delle migliori tecnologie messe a punto dal colosso di Redmond negli ultimi anni, incluso il cloud computing della piattaforma Azure (e non poteva che essere così, considerando che si tratta di volare tra le nuvole). Da qualche giorno il titolo è disponibile su PC (anche tramite Game Pass), ed è subito cominciata la corsa all’hardware che riesce a farlo girare meglio.


Il titolo di Microsoft, infatti, è destinato ad imporsi non solo come gioco, ma anche come benchmark per testare le capacità della propria macchina. E a proposito di benchmark: i colleghi di Techspot ne hanno svolto un’articolata serie, mettendo alla prova diverse schede grafiche installate su una “base” costituita da un processore AMD Ryzen 9 3950X e 32 GB di RAM DDR4-3200 CL14. Di seguito vi riportiamo i risultati con le impostazioni massimizzate, e poi con una configurazione media.

BENCHMARK ULTRA QUALITY

BENCHMARK MEDIUM QUALITY

Da un’analisi condotta da Jon Peddie Research, inoltre, emerge un dato interessante: Microsoft Flight Simulator, nei prossimi tre anni, potrebbe movimentare 2,6 miliardi di dollari nell’ambito delle vendite hardware. Una cifra destinata a “crescere molto“, peraltro, se si arriva a considerare l’intero ciclo vitale del titolo.


Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 634 euro oppure da Media World a 739 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: