Quake, l’italiano Vengeur alla conquista del mondo

Quake, l’italiano Vengeur alla conquista del mondo

È stato un anno difficile per Quake e Bethesda, il publisher dello sparattutto giunto alla versione “Champion”. Dopo le enormi aspettative iniziali dettate dalla novità del titolo, in realtà una sorta di ritorno al passato, alle origini del videogioco duelist più famoso al mondo, il gioco non si è mai evoluto nella direzione prefissata, con uno sviluppo post-lancio decisamente a rilento e con poche novità sostanziali. Come prima conseguenza il numero di giocatori non ha mai registrato impennate significative con la scena competitiva ristagnante in attesa di nuovi contenuti. Tranne per la Quake Pro League, la massima serie a cui patecipano i migliori venti giocatori al mondo. Dopo due anni di test e tornei vari, Bethesda a giugno 2019 annunciava la competizione interamente dedicata a Quake Champions, un circuito competitivo lungo un anno e articolato su più eventi, sia online settimanali che dal vivo. Iniziata allo scorso QuakeCon 2019, e passando per l’Intel Extreme Masters 2020 di Katowice, tutto si concluderà alla Quake World Championship in onda dal 7 al 9 agosto.

In palio 150.000 $ di montepremi e il prestigio di essere il primo vincitore assoluto della Quake Pro League. Anche l’Italia avrà la sua occasione di brillare grazie alla presenza di Marco “Vengeur” Ragusa, siciliano, talento e fenomeno degli FPS e unico connazionale invitato alla Quake Pro League un anno fa. Per lui una stagione tra alti, tanti, e bassi, pochi, più che soddisfacente che lo ha portato attualmente a trovarsi in seconda posizione nella classifica generale in-game (non legata quindi esclusivamente alla Quake Pro League). La particolarità di questa Quake World Championship sarà, inevitabilmente, l’assenza del pubblico e lo svolgimento della competizione totalmente online. Si comincia con due tabelloni: da un alto quello Europa/CIS (Comunità degli Stati Indipendenti), dall’altra quello delle Americhe. Venti partecipanti, quattro sfidanti qualificatisi dai tornei minori per un totale di 12 giocatori per tabellone: i migliori tre di ogni regione si giocheranno l’assalto finale domenica. 

Vengeur è già qualificato per il Day2: il suo torneo inizierà quindi l’8 agosto alle 14:00 ore italiane, in attesa di conoscere il nome del suo avversario.

L’articolo Quake, l’italiano Vengeur alla conquista del mondo proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: