Anche TSMC e Foxconn sarebbero interessate a comprare Arm

Anche TSMC e Foxconn sarebbero interessate a comprare Arm

Pare che la faccenda della vendita di Arm si sia complicata: secondo il Nikkei Softbank, il colosso giapponese attuale proprietario della società inglese che realizza i design di tutti i processori Qualcomm Snapdragon, Apple Silicon, Samsung Exynos e così via, avrebbe interpellato anche TSMC e Foxconn. Finora l’unico potenziale acquirente emerso dalle voci di corridoio era NVIDIA (in effetti si era parlato anche di Apple, ma quanto pare non era interessata, e lo stesso aveva detto Samsung).


Appena qualche giorno fa le fonti di Bloomberg riportavano che i colloqui tra Softbank e NVIDIA fossero in fase avanzata; la differenza tra il produttore di GPU e gli altri due sarebbe tuttavia ben chiara – NVIDIA vorrebbe comprare l’intera azienda, mentre TSMC e Foxconn sarebbero interessati solo in alcune quote. Difficile interpretare cosa ciò potrebbe significare – le tre potrebbero collaborare nell’acquisizione, oppure NVIDIA potrebbe cercare di fare da sola per non spartire quote con nessuno. Del resto, anche SoftBank si starebbe tenendo aperte tutte le porte possibili: potrebbe anch’essa decidere di tenersela, alla fine – magari anche solo una parte.


In ogni caso, è facile intuire perché sia Foxconn sia TSMC potrebbero beneficiare enormemente dall’acquisizione di ARM. TSMC è una delle principali fonderie di processori al mondo (insieme a Samsung), Foxconn il più grande produttore di dispositivi elettronici. Resta ovviamente da chiarire la questione prezzo – Softbank aveva pagato 32 miliardi di dollari 4 anni fa, e Arm è solo cresciuta nel frattempo (anche se a quanto pare non tanto quanto sperava Softbank).


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: