Intel conferma: chip a 7nm in ritardo

Intel conferma: chip a 7nm in ritardo

Intel ha confermato ritardi nello sviluppo del processo produttivo a 7 nanometri che comporteranno uno spostamento della data di arrivo sul mercato della prossima generazione di chip. Si tratta di uno slittamento di circa sei mesi rispetto alla precedente tabella di marcia in base alla quale si prevedeva un esordio alla fine del 2021. Tale ritardo sposterebbe quindi l’arrivo dei chip a 7 nanometri almeno sino al 2022.


Intel sottolinea in realtà che la produzione è in ritardo di circa un anno rispetto alla tabella di marcia interna, ma che ciò determinerà un effettivo spostamento della data di commercializzazione dei chip di sei mesi. Al di là di tutto il dato oggettivo è che Intel sta perdendo ulteriormente terreno nei confronti di AMD che è già riuscita a portare sul mercato i suoi processori a 7nn – pochi giorni fa ha rinnovato l’offerta con le nuove soluzioni desktop AMD Ryzen 4000 con grafica integrata.


La notizia è stata confermata da Intel nell’ambito della comunicazione dei risultati del suo secondo trimestre fiscale che, per il resto, evidenzia segnali positivi e conferma una roadmap di prodotti all’insegna dei 10 nanometri pronta a debuttare tra fine anno e la seconda metà del prossimo. Si segnala in particolare che:


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da Mobzilla a 415 euro oppure da Media World a 495 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: