Red Bull The Br4wl: adesso è tutti contro tutti

Red Bull The Br4wl: adesso è tutti contro tutti

Turna, MaeveDonovan, Swaggermeist e Gabry720: quattro nomi per un solo campione. Sono i finalisti del Red Bull The Br4wl di Hearthstone che dopo quattro qualifier e la prima fase di playoff si sono qualificati per l’evento finale che sarà disputato in diretta streaming. Non dal vivo, purtroppo, vista l’emergenza sanitaria dettata dal Covid-19. Ma nonostante le difficoltà del periodo Red Bull, in collaborazione con Acer Italy, presenterà un evento del tutto simile a quello dal vivo, portando a casa dei finalisti tutto l’occorrente per garantire qualità audio, video e uno spettacolo competitivo di altissima qualità. 

In questo momento il Red Bull The Br4wl rappresenta anche una delle poche occasioni fornite dalla scena competitiva italiana per farsi notare. Tre dei quattro finalisti sono in realtà già nomi conosciuti, a cui si è aggiunto Gabry720, ma allo stato attuale il panorama nazionale non offre la stessa quantità di tornei e opportunità competitive come accadeva anche solo fino a poco più di un anno fa. Motivo in più per cui il Red Bull The Br4wl è stato un torneo super competitivo di altissimo livello qualitativo, da cui sono emersi gli otto nomi che hanno meritatamente guadagnato l’accesso ai playoff. Di quegli otto, adesso, ne rimangono quattro che dovranno affrontarsi nel formato The Br4wl: ovvero giocare contemporaneamente contro gli altri tre avversari.

Ogni giocatore porterà dieci mazzi con tutte le rispettive classi in gioco: poi ognuno di loro avrà la possibilità di bannare un eroe a ogni avversario, in modo che tutti giocheranno in concreto nove mazzi. Un formato che crea inevitabilmente diverse ciriticità per i giocatori, obbligati a fare i voli pindarici per riuscire a mantenere l’attenzione viva per giocare contro altri tre player e con la stessa concentrazione su ogni mazzo, anche su quelli meno giocati o su cui sono meno esperti: con la conseguenza che chi si aggiudicherà il trofeo sarà realmetne il migliore in assoluto. Secondo Swaggermeist, ad esempio, la difficoltà principale sarà riuscire a giocare al 100% in ogni partita: più facile puntare su mazzi che non necessitano troppe riflessioni e che funzionano quasi con il pilota automatico. Turna, in aggiunta, ha posto invece le proprie perplessità sul Paladino, un mazzo che in questo momento non trova alcuna collocazione, come hanno confermato MaeveDonovan e Gabry720, e che lo rende realmente difficile da giocare in un formato così competitivo.

Come già anticipato per la prima volta in assoluto un torneo Red Bull avrà luogo direttamente a casa dei 4 finalisti. Il comparto tecnico e l’allestimento scenografico per disputare questa finale straordinaria sono già stati installati nelle case dei finalisti, grazie sia al reparto esports di Red Bull stessa che alla partnership con Predator, la linea di Acer, come affermato da Tiziana Ena, PBU & Marketing Manager di Acer Italy: ”Anche quest’anno Predator, il brand di Acer dedicato agli hardcore gamer, continua la partnership con Red Bull Italia. Siamo pronti a fornire ai finalisti un set up di gioco del tutto eccezionale: i Predator Orion 3000. I potenti desktop sono caratterizzati da linee eleganti e da un’ottima dissipazione del calore, e, abbinati a monitor Predator Serie XB1, sono in grado di offrire un’impressionante qualità delle immagini e una grafica estremamente fluida”. 

L’appuntamento è per sabato 27 giugno dalle 18:00 sul canale Twitch italiano di Red Bull: uno tra Turna, MaeveDonovan, Gabry720 e Swaggermeist sarà il vincitore del The Br4wl.

L’articolo Red Bull The Br4wl: adesso è tutti contro tutti proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: