Rainbow Six European League: grande vittoria dei Tempra Esports

Rainbow Six European League: grande vittoria dei Tempra Esports

Seconda giornata per La Rainbow Six Siege European League con una serie di altri 5 match di sola andata tra i migliori team d’Europa. Tutti i risultati saranno definitivi senza possibilità di ritorni per cui le grandi rivalità del vecchio continente avranno tutto sul piatto in una singola partita.

Hanno aperto le danze i nuovi arrivati Tempra eSports contro una squadra di lungo corso come i russi di Virtus Pro reduci da una sconfitta contro gli Empire. Dopo i ban di Montagne e Thatcher per gli eroi d’attacco e di Maestro e Valkyrie per gli operatori da difesa, il primo round su Consolato è iniziato con una kill di Pasha. Rask ha tentato il raddoppio con un runnout ma è stato eliminato da Shiinka. I Tempra rimasti tentano il push sul site di Garage, entrano ma vengono eliminati in un istante dai difensori dei Virtus perfettamente posizionati. Al secondo round uno scambio di kill tra Wtg e P4 apre una serie di frag e refrag che lascia due attaccanti e due difensori in piedi. I Tempra sono riusciti a prendersi il secondo round grazie a Chaoxis che con la sua Amaru si è preso il site, il disinnescatore è andato online e il round del pareggio è arrivato. Terzo round iniziato con un vantaggio dei Tempra con Dirza che elimina Pasha ma Rask con una doppia kill in runnout pareggia le sorti. Dirza, dei Tempra, si prende una doppia mentre P4 va a plantare. Resta solo lui contro un membro dei Virtus Pro ma la sua rotazione è perfetta. Mentre l’avversario tenta il defuse, P4 da sotto il pavimento con il sensore di battito cardiaco si prende il round eliminando l’ultimo avversario. Al quarto round il C4 di Pasha si prende una doppia eliminazione azzoppando l’attacco dei Tempra. Altri due membri cadono lasciando Shiinka da solo. Il tempo scade e il round va ai VP che pareggiano. Al cambio ruoli le due squadre arrivano con un punteggio di 4-2 dopo due round quasi flawless dei Tempra che si stanno dimostrando molto preparati per questo scontro. Il primo round della difesa dei Tempra inizia male con l’eliminazione di Dirza ma Shiika intercetta la breccia dei Virtus Pro e si prende una doppia. I russi cercano di sfondare ma perdono altri due membri, restano in 2, uno contro uno, ma il tempo sta finendo e i Tempra si prendono anche la quinta vittoria. Nel primo minuto del sesto round cadono Voy e P4 dei Tempra mentre va a terra solo P4sha dei VP. Muoiono anche Shinka e Caoxis e il round va ai Virtus. I Tempra si prendono la sesta vittoria riconquistandosi un site perduto e con il defuser plantato. Hanno eliminato tutti e tre gli avversari piazzati subendo una sola perdita. Primo match point e in 30 secondi cadono due operatori per squadra, restano in tre contro tre e subito Shiika va a prendersi la vita di Shockwave ma P4 con il C4 pareggia i conti. Wtg resta l’unico in piedi per i Virtus Pro, riesce a plantare ma commette un errore gravissimo, si campera per terra di fianco alla bomba. Un posto molto prevedibile per cui viene ucciso attraverso il muro e i Tempra vanno così a prendersi la prima vittoria della loro carriera in European League.

Il secondo match della giornata è stato tra due top team come i Rogue e gli Empire che hanno scelto di giocare anche loro su Consolato. I Rogue iniziano molto bene con Korey che elimina Joystick, MVP degli Empire dopo che anche Always è caduto. Kharzeka, con un’ottima giocata riesce a prendere altre due eliminazioni insieme a Leoniz. Ripz chiude il round eliminando l’ultimo difensore dando la vittoria ai Rogue. Al secondo round Joystick apre le danze con l’eliminazione di LeonGids ma Aceez e Korey mettono in piedi una tripla e conquistano anche il secondo round. Il terzo round si è risolto in un istante e con un C4: erano in tre dei Rogue a plantare ma Sheppard con il suo esplosivo al plastico ne elimina due e i suoi compagni si occupano del terzo. Al quarto round Korey si prende subito la vita di Joystick travolgendo completamente il team Empire che cade sotto i colpi dei Rogue. Round Flawless per loro che si assicurano la terza vittoria. Quinto round e gli Empire si prendono una gustosa vendetta: round flawless anche per loro che si portano sul 3-2. Al cambio ruoli i Rougue allungano il vantaggio di un’altra lunghezza portandosi addirittura a 5 vittorie dopo che la loro prima difesa tiene molto bene nonostante una prima kill in favore degli Empire. L’ottavo round interrompe la serie dei Rogue che cadono uno dopo l’altro fino a quando resta in piedi solo Kharzeka. Tenta il clutch e quasi ci riesce con una tripla auccisione da solo, ma Sheppard lo elimina e da la terza vittoria ai suoi Empire. Il nono round si consuma tutto negli ultimi 30 secondi, prima due kill per squadra, poi un altro scambio di frag e refrag ma Kharzeka è rimasto da solo. Poco importa per l’ex Empire che porta a casa il clutch due contro uno dando ai suoi Rogue la sesta vittoria. Always inaugura il decimo round con doppia kill ma i Rogue reagiscono eliminando tre difensori. Restano solo Dan e Sheppard, si prendono la kill su Ripz, vanno a plantare ma Dan con un’ottima doppia uccisione elimina entrambi i difensori rimasti. Secondo match point e Acez con il runnout si prende un headshot perfetto su Dan, Kharzeka e Leongiz rincarano la dose con una kill per uno con un altro runnout. Gli ultimi due Empire rimasti tentano l’ingresso ma Acez elimina Joystick, lasciando da solo Sheppard. L’ultimo Empire rimasto in piedi riesce a prendersi una kill ma viene eliminato da Acez che da ai suoi la settima vittoria. I Rogue chiudono così la settimana a tre punti in classifica, esattamente come gli Empire.

La partita tra G2 e Natus Vincere è stata la più combattuta della serata con un inseguimento di vittorie e sconfitte degno dello scontro tra due top team. I Natus Vincere hanno iniziato bene la partita con una serie di round vinti che li hanno portati sul 3-1. I G2 sembravano spenti ma al cambio ruoli si sono completamente ripresi e hanno recuperato tutte le sconfitte fino ad arrivare in vantaggio di un round. I NaVi hanno pareggiato subito le sorti per poi andare a perdere il nono round, ritrovandosi in svantaggio. Poco male, sono nati per vincere e lo dimostrano con un round quasi perfetto in attacco che li porta sul 5-5. Il round successivo è decisivo perché significherebbe un pareggio o una sconfitta. All’undicesimo round due membri dei G2 cadono rapidamente, poi altri due per mano di NeLo che con una doppia uccisione lascia Pengu da solo. La bravura del giocatore del team tedesco non è sufficiente, viene ucciso da Panix che da ai NaVi almeno il punto del pareggio se non la possibilità di una vittoria. Il dodicesimo round è il primo e ultimo match point per i G2 che possono solo sperare in un pareggio. UUnomaestro apre le danze con una kill di C4 su neLo e si prende anche la kill su Doki. Cade anche Kendrew e resta solo Panix che da solo non riesce a fronteggiare i 4 membri dei G2 rimasti in piedi. Il team berlinese va a prendersi la sua sesta vittoria firmando un pareggio che gli permette di restare in vetta alla classifica

Penultimo match di questa seconda giornata: Team Vitality versus Team Secret. Il primo round inizia malissimo per i Vitality che anche nella scorsa giornata le hanno prese sonoramente. 4 membri cadono poco dopo la breccia, il destino del round è segnato, meglio ricominciare da capo. Anche il secondo round va al team Secret che, nonostante le perdite e lo svantaggio numerico, impedisce il plant del defuser e riesce a tenere gli attaccanti lontani dalle bombe fino allo scadere del tempo. Il terzo round inizia con una doppia di BBooAF che apre ai Vitality una speranza di vittoria. BBoo si prende anche una terza kill ma resta con pochissimi punti salute e viene fraggato poco dopo. Il resto dei suoi compagni riesce a finire il lavoro dando ai Vitality la prima vittoria. I secret però riescono ad allungare il vantaggio grazie ad un’ottima performance di KS che, rimasto da solo riesce a uccidere l’avversario che stava plantando il defuse e a proteggere le bombe fino allo scadere del tempo. Stesso identico copione per il round successivo: sfruttare la lentezza degli avversari e aggredirli mentre vanno al plant. 4-1 per loro che al cambio ruoli ricevono una seconda sconfitta da parte dei Vitality. La difesa sembra essere il punto forte del team francese che, dopo diversi minuti di risoluzione di problemi tecnici, riesce a prendersi altre due vittorie e a pareggiare. I Secret, però reagiscono, si portano a 5 vittorie ma il loro dominio dura poco, i Vitality li raggiungono subito. Il loro slancio non si ferma, si prendono anche la sesta vittoria e ora puntano a prendersi la partita. I Secret sono di un’altra opinione, conquistano loro l’ultimo round facendo finire la partita in pareggio, il risultato più idoneo per questo scontro tra errori, performance meritevoli e un mare di problemi tecnici.

Chiudono la prima settimana di European League i BDS Esports e i Chaos Gaming con uno scontro rapido ma sicuramente non indolore. I Bds iniziano con un primo round flawless a cui segue uno show di Shaiko che clutcha il secondo round rimasto solo contro 2 avversari. I Chaos riescono a vincere il loro primo round solo dopo un’altra sconfitta portando il punteggio sul 3-1. Il tempo del quarto round scade grazie all’ottimo stallo messo in piedi dai BDS che si prendono un’altra vittoria e arrivano al cambio ruoli con una dominazione totale. Il loro primo attacco è da manuale con una penetrazione in site e una gestione dei gadget dei difensori degna della massima serie di Rainbow Six. I BDS si portano così sul 6-1 e puntano a chiudere la partita al primo match point. Un altro attacco da manuale e la partita è loro che con questa vittoria si portano primi in classifica con 6 punti seguiti a ruota da Tempra e G2.

Risultati: 
Tempra – Virtus Pro: 7-3
Rogue – Empire: 7-4
Natus Vincere – G2: 6-6
Vitality – Secret: 6-6
BDS Esports – Chaos: 7-1

L’articolo Rainbow Six European League: grande vittoria dei Tempra Esports proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: