Fortnite: il cinema nel videogioco è realtà, oggi il primo film

Fortnite: il cinema nel videogioco è realtà, oggi il primo film

Molte delle sale cinematografiche italiane sono ancora chiuse a causa dell’emergenza coronavirus. Fortnite di Epic Games, invece, si prepara a inaugurare il primo cinema virtuale della storia. La compagnia guidata da Tim Sweeney, dopo aver trasmesso in anteprima mondiale il trailer dell’atteso film evento Tenet, ha deciso di rafforzare ulteriormente la partnership Christopher Nolan mandando in onda tre delle sue pellicole più famose. Questa sera, infatti, il pubblico americano potrà accedere alla modalità Party Royale per godersi la visione di Inception, gli europei troveranno ad attenderli The Prestige, mentre nel resto del mondo si terrà la proiezione di Batman Begins. Ma la cosa strana è che il tutto accadrà rigorosamente all’interno del celebre videogioco.

PARTY ROYALE – Non è la prima volta che Fortnite ospita eventi che hanno poco a che vedere con il mondo dei videogame. Giusto mercoledì sera la modalità Party Royale è stata teatro di un concerto organizzato dal noto dj Diplo, ma si tratta solamente dell’ultima in una lunga serie di performance che hanno mescolato i palchi reali con quello virtuale. Prima di lui era toccato al rapper Travis Scott, protagonista di un evento da record, e prima ancora al producer Marshmello, la cui storia è legata a doppio filo con il videogioco di Epic Games. L’isola dove si tiene la battaglia reale di Fortnite è più che mai determinata a trascendere l’universo virtuale: nel giro di un solo anno ha stretto collaborazioni con Star Wars: L’ascesa di Skywalker, il kolossal Avengers: Endgame e il bistrattato Birds of Prey, trasformandosi in un teatro perfetto per promuovere gli ultimi trend del cinema e della musica.

ORA TOCCA AL CINEMA – La trasmissione in anteprima assoluta del trailer di Tenet, film in uscita il prossimo 3 agosto nelle sale italiane, ha fatto storcere il naso a parecchi cinefili di vecchia data. La risposta mediatica, d’altra parte, è stata impressionante. Così Epic Games e Cristopher Nolan hanno deciso di raddoppiare, trasformando la modalità Party Royale in una sala cinematografica a tutti gli effetti e trasmettendo tre fra le produzioni più amate del regista. Ancora una volta, dunque, Fortnite si dimostra un game changer: è vero che non si tratta di proiezioni in anteprima assoluta, ma l’evento resta un tassello importantissimo nella costruzione di un nuovo volto per il titolo di Epic Games, sempre più vicino al mondo delle piattaforme e dei social network piuttosto che a quello dei videogiochi.

IL METAVERSO SPIEGATO – Numerosi analisti stanno studiando la trasformazione di Fortnite nel primo vero metaverso transmediale. Ormai il bacino di utenza del videogioco si sta avvicinando a quota 300 milioni, e il tentativo di aprire l’offerta a nuove opportunità è più che naturale. Avete presente il film Ready Player One di Steven Spielberg, quello in cui un videogioco in realtà virtuale diventa un vero e proprio surrogato della vita reale? Ecco, il percorso intrapreso da Epic Games sembra suggerire la volontà di costruire qualcosa di molto simile, un’esperienza in grado di abbracciare a tutto tondo il mercato dell’intrattenimento. Videogiochi, cinema e musica sono già entrati a far parte dell’universo di Fortnite, ed è possibile che la società di Sweeney decida presto di raddoppiare su tutta la linea. Il che, ovviamente, non farebbe tremare solamente i rivali del settore, ma anche società del calibro di Facebook, Netflix e Spotify.

L’articolo Fortnite: il cinema nel videogioco è realtà, oggi il primo film sembra essere il primo su eSports.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: