Anche UniCredit ama League of Legends

Anche UniCredit ama League of Legends

Buddybank, di UniCredit, cede alle lusinghe di League of Legends. Il conto corrente economico, gestibile direttamente da smartphone, ideato da UniCredit proprio pensando alla sua clientela più giovane, è stato scelto per affiancare una delle più importanti competizioni esport nazionali, collaborando al League of Legends PG Nationals Summer Split 2020, realizzato da PG Esports.

Gli esports e il mondo dei videogame non sono una novità assoluta per UniCredit, che già nel recente passato aveva legato il suo nome, anche se non direttamente, al videogioco competitivo. Ora, con una crescita anno su anno del 13,3% solo sul mobile e una platea di 495 milioni di utenti (stando ai dati più recenti forniti da Newzoo), gli esports si confermano dunque come uno dei settori più attrattivi per tutte quelle aziende in cerca di nuovi investimenti utili ad approcciare la sfuggente Generazione Z e i Millennial, e UniCredit si presenta con prodotto più specifico.

buddybank, infatti, è la banca per smartphone innovativa per gestire il conto, le spese e i pagamenti contact-less, caratterizzata da un’app che consente, in caso di bisogno, di chattare e rivolgersi al proprio assistente personale per qualsiasi imprevisto 24 ore su 24. Una funzionalità che, nel parallelo con League of Legends, UniCredit presenta al “cliente evocatore che non deve fare altro che affidarsi al proprio campione buddy, in grado di risolvere la situazione e superare l’ostacolo”.

Il progetto è stato ideato e sviluppato grazie all’attivazione di MediaCom Mba, la divisione di MediaCom dedicata ai progetti speciali in sinergia con GroupM ESP (Entertainment & Sports Partnerships), business unit di GroupM dedicata allo Sport Marketing.

L’articolo Anche UniCredit ama League of Legends proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: