AMD, obiettivo 25×20 superato: chip 2020 ad alta efficienza energetica

AMD, obiettivo 25×20 superato: chip 2020 ad alta efficienza energetica

AMD l’aveva definito 25×20 l’obiettivo di migliorare di 25 volte l’efficienza energetica dei suoi processori mobile entro il 2020. L’obiettivo può dirsi raggiunto: il merito va al Ryzen 7 4800H, CPU presentata a inizio anno in occasione del CES di Las Vegas che non solo garantisce fino al 5% e 46% in più rispettivamente in single e multi thread rispetto alla concorrenza, ma migliora anche l’efficienza energetica di 31,7 volte se confrontata con la misurazione di base del 2014.


Stando ai dati forniti da AMD, tale risultato nasce da:


  • prestazioni 5 volte superiori (cifra arrotondata)
  • energia richiesta 6,4 volte inferiore
  • 5 x 6,4 = 31,74 (rispetto a AMD FX-7600P, 2014)

Lato utente, ciò si traduce in più autonomia, prestazioni elevate, meno costi (in energia) ed un contenimento dell’impatto sull’ambiente. AMD riporta come una stessa task computazionale possa ora essere svolta in 1/5 del tempo consumando 1/6 dell’energia. Questo l’esempio riportato da AMD per evidenziare l’importanza dell’efficienza energetica ottenuta:


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 458 euro oppure da Unieuro a 599 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: