Windows su Mac con CPU ARM? Questione molto complicata

Windows su Mac con CPU ARM? Questione molto complicata

I Mac con i nuovi processori proprietari ARM non supporteranno l’installazione di Windows attraverso Boot Camp: la conferma è arrivata direttamente da Microsoft. L’unica speranza è che la software house di Redmond cambi idea, ma in generale la questione è piuttosto complessa.


Da sempre, Windows è scritto per processori con architettura x86/x64, quindi già solo questo basterebbe a determinare l’incompatibilità con i Mac del futuro “powered by Apple Silicon”; tuttavia, già da qualche anno Microsoft sta portando avanti il progetto Windows on ARM, e già oggi esistono sul mercato laptop con SoC Snapdragon (tra cui il Surface Pro X di Microsoft stessa). Si tratta ancora di un progetto di nicchia e con alcuni aspetti negativi, come abbiamo detto ultimamente nella recensione proprio di Surface X; ma significa che almeno in teoria sarebbe possibile.

A bloccare tutto subentra una questione di business model: non è possibile per l’utente finale acquistare una licenza di Windows 10 ARM. Vengono solo vendute ai produttori per la preinstallazione su determinati prodotti. I colleghi di The Verge hanno chiesto a Microsoft se in futuro l’azienda abbia intenzione di cambiare approccio, ma per ora la risposta è stata un “no comment”.


Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Emarevolution a 695 euro oppure da Unieuro a 849 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: