FIBA Esports Open 2020: vince l’Italia, la dedica va ad Alex Zanardi

FIBA Esports Open 2020: vince l’Italia, la dedica va ad Alex Zanardi

Hanno pensato subito ad Alex Zanardi i ragazzi che nel finesettimana hanno stravinto la Conference Europea di FIBA Esports Open 2020. La prima manifestazione di ebasketball organizzata dalla Federazione internazionale di pallacanestro è stato un progetto pilota a cui hanno partecipato 17 nazionali da tutto il mondo, 9 delle quali europee.

L’Italia, rappresentata da una selezione di 7 player provenienti dalla cantera di Pro2Be Esports, si è imposta su tutte le altre vincendo 8 partite su 8. Dopo le due vittorie di venerdì, nella giornata d’esordio, contro Russia e Lettonia, e le tre di sabato contro Austria, Lituania e Ucraina, nella terza giornata il quintetto azzurro ha battuto Spagna (74-62), Svizzera (71-47) e Cipro (103-47).

Una serie vincente nata giorno dopo giorno, grazie ad un gruppo coeso che ha saputo fare squadra realizzando prestazioni sempre più convincenti. Eppure il primo pensiero di Ilyass Kamal (nickname KingOfAssists), 20 anni, capitano della squadra in conferenza internazionale va ad Alex Zanardi: “Siamo stati tutti molto colpiti dal suo incidente. Gli siamo vicini e gli dedichiamo la vittoria”. In merito alla manifestazione il capitano ha continuato dicendosi stanco, ma soddisfatto: “mentirei se dicessi che ce l’aspettavamo, prima del Torneo non sempre abbiamo giocato con la stessa concentrazione e sicurezza. Ho sentito che la squadra è cresciuta partita dopo partita e così come la determinazione per vincere”.

In merito alla gara clou, quella contro la Spagna, che in pratica è stata una finale per il primo posto, “KingOfAssist” ha spiegato la strategia con la quale è stato preparato il match: “abbiamo studiato tanto e ci siamo preparati guardando e riguardando le loro gare precedenti. Quando gli spagnoli hanno battuto l’Ucraina per 117 punti eravamo un po’ sconcertati.  Subito dopo abbiamo giocato anche noi contro gli Ucraini e, spingendo forte anche a risultato acquisito, abbiamo vinto per 118 punti e abbiamo commentato: ‘Beh, non siamo tanto male’. Li abbiamo aggrediti fin dal primo pallone e… abbiamo vinto”.

Nonostante giochino assieme da anni, i ragazzi hanno ammesso di aver sentito la pressione dell’evento: “dopo tre giorni – ha continuato Ilyass – sentivamo la pressione. Giochiamo dal 2015 insieme, ci conosciamo, comunichiamo tanto e cerchiamo di non metterci più pressione del necessario”. Artem ‘FabalousFabalo’ Kulyk è stato il miglior realizzatore della manifestazione, ndr) “I suoi 214 punti? Beh, per me è il primo play in Europa ed è un piacere giocare per lui. Mi fa piacere ringraziare la FIP per averci permesso di essere nella prima eNazionale. E’ stata una spinta e una motivazione importante per tutti noi.”

Piena soddisfazione anche da parte di chi ha prestato la voce all’evento, commentando alcune partite dell’Italia. Il campione Andrea Pecile è rimasto impressionato dalle performance degli azzurri, in un videogioco, NBA2K, che non è certo facile da giocare, tanto più in modalità pro-am. “I ragazzi sono stati capaci di sfruttare al massimo le skill dei nostri due finalizzatori principali – ha dichiarato a EsportsMag Radio -. Con canestri e transizioni veloci hanno fatto veramente la differenza, soprattutto contro la Spagna. Ma anche con una difesa veramente insuperabile. Complimenti agli azzurri e anche a Fiba per questa manifestazione”.

Sull’iniziativa in generale EsportsMag Radio ha raccolto anche il parere del caster Simone Trimarchi, che ha affiancato Pecile dietro ai microfoni. “Un torneo amichevole, ma organizzato da una federazione reale – ha commentato il famoso caster – una iniziativa molto importante, perché permette il confronto tra vari giocatori, di varie nazionalità, senza barriere di ingresso. Si spera che la Federazione Italiana Pallacanestro non si fermi qui, perché c’è bisogno di visibilità per colmare quel gap che separa l’Italia (degli esports, ndr) dal resto del mondo”.

Ecco i tabellini riguardanti l’ultima giornata dell’Italia:

Italia-Spagna 74-62 (19-13, 38-28, 57-48)

Italia. Artem Kulyk (FabalousFabalo) 17, Tommaso Riovanto (IceOnTommyNeck) 9, Marco Clemente (Marconite24) 9, Silvio Mario Cosentino (faintestink7) 10, Ilyass Kamal (KingOfAssists–) 29.

Italia-Svizzera 71-47 (18-12, 37-22, 52-35)

Italia. Artem Kulyk (FabalousFabalo) 21, Tommaso Riovanto (IceOnTommyNeck) 14, Marco Clemente (Marconite24) 28, Silvio Mario Cosentino (faintestink7) 2, Ilyass Kamal (KingOfAssists–) 6.

Italia-Cipro 103-47 (17-6, 40-12, 68-29)

Italia. Artem Kulyk (FabalousFabalo) 23, Tommaso Riovanto (IceOnTommyNeck) 18, Marco Clemente (Marconite24) 25, Silvio Mario Cosentino (faintestink7) 22, Ilyass Kamal (KingOfAssists–) 15.

FIBA Esports Open 2020 – Europe Conference

Classifica Finale

  1. Italia
  2. Spagna
  3. Russia
  4. Austria
  5. Lituania
  6. Lettonia
  7. Svizzera
  8. Cipro
  9. Ucraina

L’articolo FIBA Esports Open 2020: vince l’Italia, la dedica va ad Alex Zanardi proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: