The Last of Us Part II: uno ‘scherzo’ di un retailer è un grave attacco omofobo

The Last of Us Part II: uno ‘scherzo’ di un retailer è un grave attacco omofobo

The Last of Us Part II è la nuova avventura sviluppata dal team Naughty Dog, in arrivo tra pochissimi giorni in esclusiva assoluta su console PlayStation 4. Con l’avvicinarsi dell’uscita del titolo sugli scaffali, alcuni negozianti hanno iniziato a preparare le copie da mettere in vetrina. Un rivenditore australiano chiamato JB Hi-Fi sembra avere decisamente

L’articolo The Last of Us Part II: uno ‘scherzo’ di un retailer è un grave attacco omofobo proviene da SpazioGames.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: