POCO F2 Pro combatte con le unghie e con i denti per superare il test di resistenza: ce l’avrà fatta? (video)

POCO F2 Pro combatte con le unghie e con i denti per superare il test di resistenza: ce l’avrà fatta? (video)

POCO F2 Pro ha debuttato sul nostro mercato da pochi giorni, ad un prezzo di listino che lo rende uno degli smartphone top di gamma più economici del momento. È anche l’unico del 2020 ad aver evitato le lusinghe di fori e notch, senza rinunciare ad un design completamente borderless, grazie ad una pop-up camera motorizzata. Ma non sarà un possibile tallone d’Achille per quanto riguarda resistenza e longevità? Scopriamo insieme, nel test di JerryRigEverything.

Il display di POCO F2 Pro è protetto di fabbrica da una pellicola in plastica di buona qualità, mentre il vetro a protezione del pannello è della stessa eccellente qualità degli altri smartphone del suo livello. Xiaomi non è scesa a compromessi nemmeno negli altri materiali che lo compongono, con la cornice in metallo e il vetro posteriore.

LEGGI ANCHE: Troppi Xiaomi e Redmi? Facciamo chiarezza (con un foglio di carta)

La pop-up camera è protetta da un vetro antigraffio, il corpo è realizzato in plastica, mentre la copertura superiore è metallica. Zack ha però voluto fugare il dubbio che sarà sorto a molti, circa la sua resistenza in caso di cadute o colpi: Xiaomi ha approntato un sistema che consente allo smartphone di intuire il momento della caduta, facendo tempestivamente ritrarre nel suo alloggiamento la fotocamera. In caso poi ricevesse duri colpi, è presente anche un sistema di ricalibrazione del meccanismo, che nel caso del test è riuscito a risolvere in pochi secondi il problema, riassestando nel modo corretto il movimento.

Alla prova del fuoco, il display si è comportato in modo eccellente, resistendo per ben 30 secondi alle sollecitazioni della fiamma, spegnendo momentaneamente i pixel e riaccendendoli pochi secondi dopo, senza riportare danni irreversibili. Infine, il bend test: la forza bruta di Zack fa vacillare la solidità strutturale di POCO F2 Pro, che però si rivela all’altezza della situazione perché, a parte qualche scricchiolio, non sono segnalati danni, nemmeno di lieve entità.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: