Pressapochismo e ignoranza: così i videogiochi sono sempre nel mirino

Pressapochismo e ignoranza: così i videogiochi sono sempre nel mirino

Un bambino muore cadendo dal terzo piano, e nei titoli dei giornali “prende corpo l’ipotesi del videogioco”. Sempre la solita storia: mentre per gli inquirenti si tratta di una informazione tra le tante raccolte relativamente alla vittima di un reato, per i giornali il videogioco diventa subito il colpevole.

Contenuto riservato agli utenti registrati


Effettua il login per visualizzarlo!

jQuery(document).ready(
function(){
jQuery(‘#iump_login_username’).on(‘blur’, function(){
ihc_check_login_field(‘log’, ‘Please complete all required fields!’);
});
jQuery(‘#iump_login_password’).on(‘blur’, function(){
ihc_check_login_field(‘pwd’, ‘Please complete all required fields!’);
});
jQuery(‘#ihc_login_form’).on(‘submit’, function(e){
e.preventDefault();
var u = jQuery(‘#ihc_login_form [name=log]’).val();
var p = jQuery(‘#ihc_login_form [name=pwd]’).val();
if (u!=” && p!=”){
jQuery(‘#ihc_login_form’).unbind(‘submit’).submit();
} else {
ihc_check_login_field(‘log’, ‘Please complete all required fields!’);
ihc_check_login_field(‘pwd’, ‘Please complete all required fields!’);
return FALSE;
}
});
}
);

L’articolo Pressapochismo e ignoranza: così i videogiochi sono sempre nel mirino proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: