Samsung Galaxy Book S: avvistata la variante con CPU Intel Lakefield

Samsung Galaxy Book S: avvistata la variante con CPU Intel Lakefield

Samsung Galaxy Book è arrivato ad aprile nel mercato italiano, dopo il lancio avvenuto l’estate scorsa. Per chi ha apprezzato le sue doti di portatile ultra sottile ma non ha condiviso la scelta di equipaggiarlo con il SoC Qualcomm Snapdragon 8cx c’è una novità. Il sito ufficiale di Samsung Canada riporta – la pagina è ancora attiva al momento della stesura dell’articolo – una variante del portatile dotata di un inedito processore Intel.


Si tratta dell’Intel Core i5-L16G7, non ancora lanciato ufficialmente, ma appartenente alla linea di CPU Lakefield. Un chip idoneo a sostituire lo Snapdragon 8cx considerato che i processori Lakefield – preannunciati al CES 2019 – sono stati definiti le soluzioni ideali per i portatili compatti. La loro peculiarità è Foveros, il metodo di packaging 3D che permette di creare un SoC completo (CPU, GPU, DRAM, cache e chip I/O) in uno spazio ridotto.


Il processore è un penta-core (5 core/ 5 thread) con un core ad alta potenza con architettura Sunny Cove a 10 nanometri e quattro core Atom con architettura Tremont per il risparmio energetico. La pagina ufficiale di Samsung conferma una frequenza massima di funzionamento pari a 3GHz e 4MB di cache. Per completezza, si ricorda che un processore custom Intel Lakefield equipaggerà anche il Surface Neo di Microsoft.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: