iliad e rete fissa: questo matrimonio s’ha da fare, e forse è molto più vicino del previsto

iliad e rete fissa: questo matrimonio s’ha da fare, e forse è molto più vicino del previsto

In un intervista rilasciata da Benedetto Levi (Amministratore Delegato di iliad Italia) a Milano Finanza si è tornati a parlare di linea fissa e di possibile ingresso in questo mercato da parte di iliad. Meno cauto rispetto alle precedenti dichiarazioni, l’AD ha lasciato intendere come tale avvenimento potrebbe non essere così lontano.

La recente pandemia di Covid-19 ha dimostrato quanto sia forte l’esigenza di una rete fissa stabile e diffusa, e Benedetto rivela come sia un’occasione molto ghiotta e soprattutto molto richiesta dai clienti. L’AD fa poi riferimento al modello di capex leggero e alle opportunità che arrivano da realtà già consolidate come Open Fiber (che continua il proprio moto di diffusione della linea FTTH in Italia).

LEGGI ANCHE: Iliad: il fatturato del primo trimestre 2020 è quasi raddoppiato, e gli utenti non smettono di crescere

Ritornando invece al core business di iliad, Benedetto Levi dichiara come questo periodo abbia solo confermato la correttezza della visione aziendale e delle scelte commerciali effettuate. L’ingresso nel mercato di iliad ha infatti contribuito nei mesi ad alzare la soglia minima media dei GB relativa ai piani promozionali per la linea mobile. Nonostante l’impatto negativo causato dalla temporanea chiusura dei negozi e dal rallentamento della vendita di SIM, non si è mai fermato lo sviluppo della rete mobile (come dimostrato dai report periodici) che rimane, al momento, il focus dell’azienda. iliad si dichiara quindi pronta a ripartire a pieno regime e chissà, forse a breve la vedremo attiva anche in un altro ambito.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: