Google unifica tutte le sue app di messaggistica, ma non nel modo che pensereste

Google unifica tutte le sue app di messaggistica, ma non nel modo che pensereste

Il binomio Google-messaggistica è di quelli che fanno sempre discutere, vista la storia passata dell’azienda, fatta di lanci in pompa magna e di altrettante chiusure improvvise, ma quantomeno da un punto di vista manageriale qualcosa sta cambiando.

Nell’ottobre 2019 Google ha assunto Google Javier Soltero nel ruolo di Vicepresidente e General Manager di G Suite, ovvero la suite da ufficio di Big G, e soprattutto degli attuali Google Meet e Google Chat. Adesso Soltero è stato nominato anche capo dello sviluppo anche di Messaggi (Android), Duo, e dell’app Telefono (sempre per Android).

Soltero stesso descrive il suo ruolo come quello di portare innovazione e chiarezza attorno a come questi prodotti possano assolvere ai loro scopi. Ovvero, non aspettatevi improvvise unioni sotto un’unica egida, perché non sembra proprio quello il caso. Lo stesso manager ha infatti commentato dicendo che “questi prodotti giocano un ruolo importante nella vita di tante persone  e sarebbe irresponsabile fare dei cambiamenti troppo rapidi“.

Del resto non è che improvvisamente ci saremmo aspettati la nascita di una super app per telefonare, mandare SMS, fare video-chiamate e quant’altro. Già adesso, su Android, c’è una buona sinergia tra Duo, Messaggi e Telefono, potendo passare facilmente da una all’altra, mantenendo al contempo l’identità di ciascuna applicazione, e non vediamo particolari ragioni per farne un mix. In ogni caso avere un’unica mente a capo di tutto potrebbe servire a dare nel tempo quantomeno una direzione comune ed una coerenza agli “sforzi messaggistici” di Google, che in passato non sono sempre stati troppo coesi. A seguire la dichiarazione ufficiale dell’azienda in merito a questa nomina.

We are bringing all of Google’s collective communication products together under one leader and unified team that will be led by Javier Soltero, VP and GM of G Suite. Javier will remain in Cloud, but will also join the leadership team under Hiroshi Lockheimer, SVP of Platforms and Ecosystems. Outside of this update, there are no other changes to the personnel and Hiroshi will continue to play a significant role in our ongoing partnership efforts.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: