Call of the Sea sarà un po’ Firewatch, un po’ Myst, un po’ Soma

Call of the Sea sarà un po’ Firewatch, un po’ Myst, un po’ Soma

Uno dei titoli presentati oggi durante Inside Xbox è stato Call of the Sea, una nuova opera definita dagli sviluppatori come «un’avventura da un altro mondo.» Secondo quanto anticipato da Out of the Blue – software house composta da dodici veterani che in passato hanno lavorato anche a Metroid: Samus Returns, Deadlight, Glyt e Guacamelee! 2 – infatti, il gioco sarà un’esperienza

L’articolo Call of the Sea sarà un po’ Firewatch, un po’ Myst, un po’ Soma proviene da SpazioGames.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: