Project xCloud arriverà in Italia a giorni: Microsoft conferma

Project xCloud arriverà in Italia a giorni: Microsoft conferma

Project xCloud

Dopo tre settimane dal via libera per le registrazioni per la preview di Project xCloud in Italia, Microsoft comunica lo “step” ulteriore tramite una nota ufficiale. Il gigante di Redmond ha infatti confermato che a partire dalla prossima settimana verranno inviati i primi inviti alla preview del servizio in Italia. Assieme al nostro Paese gli inviti stanno arrivando anche ad altre nazioni e nello specifico Belgio, Danimarca, Finlandia, Irlanda, Norvegia, Spagna e Svezia, mentre Germania, Francia e Paesi Bassi li stanno già ricevendo.

Ma cosa serve per accedere a Project xCloud? Dal punto di vista del software, gli utenti necessitano di un account Microsoft e di un Xbox gamertag. Per quanto riguarda invece la parte hardware, c’è bisogno di uno smartphone o di un tablet con almeno Android 6.0 o versioni successive, e Bluetooth (almeno) 4.0. Inoltre, è necessario un controller wireless per Xbox One abilitato per il Bluetooth e una connessione internet con download di almeno 10 Mbps (Microsoft consiglia anche le reti Wi-Fi a 5 Ghz, ndr).

Come affermato dalla GM & Head of Product di Project xCloud, Catherine Gluckstein, in un primo momento verrà consentito l’accesso a un numero limitato di partecipanti, in modo tale da aumentarne il numero nel corso del tempo per non sovraccaricare la larghezza di banda del Paese. Il servizio andrà a rappresentare un’alternativa a Google Stadia per il cloud gaming e permetterà di giocare senza fruttare le risorse hardware del proprio dispositivo, servendosi appunto dello streaming.

Fonte

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: