Netvana vandalizzato: parte la raccolta solidale

Netvana vandalizzato: parte la raccolta solidale

L’emergenza Covid-19 ha imposto per decreto legge la chiusura di molti locali di diversa tipologia: dai parrucchieri ai ristoranti, dai pub ai cinema. Comprese anche le varie sale LAN sparse per il territorio italiano, cuore pulsante degli esports e del gaming in quanto primo luogo di aggregazione e di confronto per tutti gli appassionati del settore. Tra queste anche il Netvana, storica sala LAN di Roma fondata a settembre 2010, che, come per tutte le altre, ha indubbiamente subito un grave danno economico dalla chiusura forzata, basando tutta la loro offerta sulla presenza degli utenti in sala.

Oltre il danno, ora, è arrivata anche la beffa. La sala LAN è stata vandalizzata con il furto di PC, console e oggettistica presente, arrecando un danno enorme che compromette innegabilmente il futuro stesso del Netvana. La sopravvivenza è adesso appesa a un filo, legata in modo indissolubile alla possibilità dei proprietari di un cospicuo investimento per “ripopolare” le postazioni lasciate vuote dagli ignoti ladri. Un investimento non scontato, dato il costo elevato dei PC da gaming, con prezzi che superano abbondantemente i 1.000 €. E soprattutto considerato il basso margine di guadagno che una sala LAN può oggi avere, nonostante il Netvana sia una delle più floride e frequentate sotto questo profilo.

https://connect.facebook.net/de_DE/sdk.js#xfbml=1&version=v6.0

Andrà tutto bene dicevano….

Gepostet von Netvana am Dienstag, 7. April 2020

La macchina della solidarietà si è meravigliosamente messa subito in moto con molti utenti e attori del settore gaming che hanno accolto positivamente la raccolta fondi proposta dal presidente del Netvana Gianluca Tonelli. Quasi 4.000 gli euro già racimolati in poco più di 24 ore con donazioni arrivate da più di 30 persone e personalità vicine alla storica sala LAN di Roma che ha visto passare nei suoi locali innumerevoli gamer e appassionati. Esportsmag.it è ben conscia di quanto luoghi come questo siano fondamentali per promuovere gli esports e la loro diffusione sul territorio ed è per questo motivo che vuole contribuire, con i propri mezzi a disposizione, a dare voce a questo atto increscioso, pubblicizzando la raccolta fondi e augurando al Netvana di poter tornare esattamente come prima o, perché no, anche migliore.

Di seguito il link della raccolta fondi per chi volesse monitorare la situazione o contribuire attivamente con una donazione: Raccolta fondi di Gianluca Tonelli – Netvana #andratuttobene? 

L’articolo Netvana vandalizzato: parte la raccolta solidale proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: