Periodo caldo per gli eSports: arrivano investimenti per 110 milioni di dollari!

Periodo caldo per gli eSports: arrivano investimenti per 110 milioni di dollari!

Gli investimenti nelle società attive negli eSports sono stati pari a 110 milioni di dollari nelle ultime settimane. I dati raccolti da The Esports Observer hanno registrato un momento piuttosto caldo rispetto agli anni precedenti: nello stesso periodo del 2019 gli investimenti si erano fermati a 66,6 milioni mentre nel 2018 c’era stato soltanto un maxi-investimento da 604 milioni di dollari di Tencent, il gigante cinese proprietario di League of Legends, che aveva spinto la cifra a 679 milioni.

TENCENT – La stessa Tencent ha esercitato l’opzione per acquisire ulteriori azioni di Huya, una popolare piattaforma di streaming in Cina, diventandone il più grande azionista con il 50,9% delle quote. Attraverso la sussidiaria Linen Investment Limited, Tencent ha acquisito 16,5 milioni di azioni aggiuntive in Huya per un totale di 262,6 milioni di dollari. La piattaforma di streaming ha assicurato che continuerà a operare indipendentemente, ma l’avvicinamento di Tencent le garantirà un accesso esteso alle sue ingenti risorse.

FAZE CLAN – Faze Clan ha ricevuto 22,7 milioni di dollari sotto forma di obbligazioni convertibili, che significa che l’organizzazione restituirà la somma sotto forma di azioni anziché in denaro. Secondo quanto riferito da Canaccord Genuity, che ha gestito la trattativa, il prestito servirà per ragioni di gestione aziendale e non per attivare nuove iniziative legate direttamente agli eSports. A Canaccord Genuity è stato assegnato un posto nel consiglio direttivo di Faze Clan.

LICENZE – Bit Fry Game Studios ha ricevuto 3,5 milioni di dollari da Bitkraft Esports Ventures, uno dei principali fondi dedicati agli sport elettronici, e da 1UP Ventures, fondata dal co-creatore della console Xbox, Ed Fries. La casa di sviluppo ha già lanciato sul mercato il suo primo videogioco, Ultimate Rivals: The Rink, basato sulla licenza della NHL e distribuito tramite il servizio su abbonamento Apple Arcade. Bit Fry Game Studios ha già accordi con altre leghe sportive nordamericane, come la NBA e la MLB.

SCOMMESSE – Counter-Strike è al centro del panorama competitivo ed è per questo che la casa madre di HLTV, piattaforma dedicata al gioco con notizie, statistiche e forum di discussione, è stata acquisita dal gruppo Better Collective per 34,5 milioni di euro. Better Collective raccoglie siti di scommesse e informazione come Betting Expert e Vegas Insider. “Abbiamo attentamente analizzato e monitorato gli eSports per molto tempo”, ha commentato Jesper Sogaard, amministratore delegato di Better Collective. “È un settore in rapida crescita e consideriamo gli eSports l’estensione ideale del nostro business sportivo”.

STREAMING – Ulteriori investimenti durante il mese di febbraio hanno coinvolto lo streaming, perno dell’attrattiva degli eSports e principale vetrina per molti tornei. Buffd, proprietario dell’aggregatore Juked, ha raccolto 800mila dollari che aiuteranno la società nello sviluppo di una piattaforma di streaming. Tra gli investitori ci sono anche Mike Morhaime, co-fondatore di Blizzard Entertainment, e Amy Morhaime, moglie del primo ed ex vicepresidente degli eSports per Blizzard. La casa madre di Hearo.Live, PiqPiq, ha raccolto 1,8 milioni di dollari all’inizio di febbraio. Come parte dell’annuncio è stata lanciata una beta aperta del servizio di streaming, che include stanze virtuali dove gli utenti possono discutere del video che state guardando anche attraverso chat vocali.

TESTATE – Più in generale, gli sport elettronici stanno trovando uno spazio sempre più ampio nell’offerta delle società attive nel mondo sportivo. Per esempio Minute Media, editore di DBLTAP, giornale online focalizzato sugli eSports, ha raccolto 40 milioni di dollari in un turno di investimento guidato da Dawn Capital. Minute Media gestisce altre testate sportive e non solo, come 90min, Mental Floss e The Player’s Tribune. Da segnalare anche un investimento di 3,3 milioni di dollari in Tempo Storm, organizzazione eSports statunitense. I fondi saranno usati per creare un gioco di carte, chiamato The Bazaar, e lanciare un programma regolare su Twitch.

 

L’articolo Periodo caldo per gli eSports: arrivano investimenti per 110 milioni di dollari! sembra essere il primo su eSports.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: