Charles Leclerc vince il secondo appuntamento della F1 virtuale

Charles Leclerc vince il secondo appuntamento della F1 virtuale

Il secondo appuntamento con l’F1 Virtual Race, la competizione virtuale organizzata da Liberty Media in sostituzione dei gran premi reali, ha visto finalmente uno spettacolo degno di questo nome, dentro e fuori dalla pista. Il primo appuntamento infatti non particolarmente riuscito, complice soprattutto la scarsa preparazione dei piloti reali: Johnny Herbert ne aveva combinate di tutti i colori, ma anche gli altri partecipanti non si erano comportati benissimo.

MEGLIO – Stavolta invece è andata decisamente meglio, complice anche una preparazione migliore di tutti i partecipanti, compreso Charles Leclerc che fino a una settimana prima non aveva mai giocato a F1 2019 di Codemasters. Fedele alla nomea di serio professionista, Charles non ha mancato di dedicarsi anima e corpo alla preparazione della gara con sessioni di allenamento anche di cinque ore filate. Compito reso non facile dall’impegnativo tracciato su cui si correva, quello australiano, nel giorno in cui si sarebbe dovuta disputare la gara inaugurale sulla pista di Hanoi, in Vietnam. Charles ha vinto d’autorità davanti a Christian Lundgaard, pilota di F2 in orbita Renault, e a George Russell, pilota titolare in Williams quest’anno insieme a Nicolas Latifi. Anche Antonio Giovinazzi, Alex Albon e StoffelVandoorne hanno preso posto in griglia. Notevole poi il rientro di una vecchia gloria come Jenson Button, undicesimo sotto la bandiera a scacchi.

LANDO MOLLA TUTTO? – Ma la vera star dell’evento avrebbe dovuto essere Lando Norris: il pilota McLaren era atteso da tutti, essendo un avido simracer oltre che una giovane promessa dell’automobilismo mondiale. E invece è stato di nuovo vittima della sfortuna e di una connessione ballerina che gli ha impedito di prendere parte alla gara. L’Inglese, che oltre alla diretta ufficiale stava trasmettendo su Twitch l’evento dalla sua postazione, non ha mancato di organizzare il solito teatrino chiamando Max Verstappen al telefono e chiedendogli di venire a correre, solo per sentirsi opporre un netto rifiuto vista la preferenza dell’olandese per rFactor 2.

LO SFOTTÒ – L’insulto finale è stato Verstappen che ha chiesto a Norris di disinstallare il gioco, cosa che l’inglese ha fatto in diretta. Ci auguriamo che si sia trattato di una boutade per fare spettacolo e abbiamo pochi dubbi sul fatto che Lando tornerà alla carica anche su F1 2019. Occasioni come questa per battagliare con Leclerc ad armi pari non gli capiteranno…

 

L’articolo Charles Leclerc vince il secondo appuntamento della F1 virtuale sembra essere il primo su eSports.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: