Belle novità per Chrome: l’aggiornamento per Windows e Mac porta i gruppi di schede, su mobile arriva Web NFC e non solo (foto)

Belle novità per Chrome: l’aggiornamento per Windows e Mac porta i gruppi di schede, su mobile arriva Web NFC e non solo (foto)

Google ha appena rilasciato in blocco un nuovo aggiornamento per tutte le versioni di Chrome, il suo popolare browser web, ovvero quelle destinate alla piattaforma Windows, Mac, Android e iOS. L’aggiornamento ha introdotto alcune interessanti novità pronte all’uso.

La versione di Chrome della quale parliamo fa riferimento alla build 81. La novità più interessante su piattaforma desktop è l’introduzione dei gruppi di schede: come vedete dall’esempio presente qui in basso, è possibile creare dei gruppi di schede assegnandogli un nome e un colore. Spostando il gruppo, sposterete tutte le schede in esso contenute. È possibile personalizzare il gruppo con nome e colore, e gestirlo comodamente dalla sua etichetta. La funzionalità è abilitabile tramite il flag riportato qui in basso:

chrome://flags/#tab-groups

Inoltre, sempre per la piattaforma desktop è arrivata la possibilità per gli sviluppatori di Progressive Web Apps di integrare un contatore per le notifiche quando l’icona dell’app è fissata sulla dock dell’interfaccia grafica. L’immagine qui sotto vi fornisce un esempio:

Altre novità sono state apportate dal punto di vista della sicurezza: ora Chrome bloccherà automaticamente le immagini che non si aggiornano su protocollo HTTPS. La mossa va sicuramente vista nell’ottica di completare l’adozione del protocollo HTTPS da parte dei gestori delle pagine web. Inoltre, Chrome 81 ha deprecato i protocolli TLS 1.0 e 1.1, ciò vuol dire che le pagine che non supportano il protocollo TLS 1.2 o successivo verranno bollate automaticamente come non sicure dl browser di Google.

Anche per Android ci sono novità: Google sta lavorando intensamente per integrare il supporto ai display multipli per Chrome, ovvero il supporto a diversi tab sui diversi display implementati nel dispositivo Android. Questo è stato scovato nel corrispondente flag denominato Multiple Display, ma ancora non sappiamo quando sarà operativo.

Sempre per le piattaforme mobili, ora Chrome supporta il Web NFC: si tratta della possibilità di accedere a tag NFC online tramite il lettore integrato nel dispositivo mobile. L’animazione presente qui sotto vi fornisce un pratico e semplice esempio. Chiaramente sta agli sviluppatori di pagine web l’implementazione di funzionalità simili maggiori dettagli tecnici sono disponibili a questo indirizzo.

Infine, Google ha esteso il supporto alla realtà aumentata per Chrome su dispositivi mobili: questo significa il supporto alle API denominate Hit Test WebXR, le quali permettono di interagire con oggetti reali inquadrati dalla fotocamera dello smartphone. Maggiori informazioni tecniche per sviluppatori potete trovarle a questo indirizzo.

Gil aggiornamenti che abbiamo appena descritto sono tutti in fase di distribuzione automatica. Dovreste poterli effettuare direttamente dalle impostazioni di Chrome su Windows e Mac. Per Android e iOS trovate i rispettivi badge di download qui sotto.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: