Coronavirus, quanta gente sta a casa? I dati di Google fanno chiarezza

Coronavirus, quanta gente sta a casa? I dati di Google fanno chiarezza

coronavirus diffusione

Google ha deciso di fornire un aiuto concreto ai 131 Paesi colpiti dalla pandemia di coronavirus con uno strumento che può risultare molto utile per evitare assembramenti e monitorare la popolazione. In un post ufficiale, il gigante di Mountain View afferma di aver aggregato una mole imponente di dati, mantenendo il totale anonimato, per verificare gli spostamenti in ogni Paese e capire come sono cambiate le cose in seguito alle limitazioni imposte dai vari Governi.

Per fare un esempio, in Italia le misure stringenti imposte dal governo Conte contro il coronavirus hanno provocato un effetto molto evidente anche nei numeri. Al 29 marzo si registrava infatti una riduzione dell’affluenza a farmacie e negozi di alimentari dell’85%; calo netto anche per i bar (94%) e per i ristoranti (87%), così come è scesa moltissimo l’affluenza sui mezzi di trasporto (90%).

google mappa coronavirus

Queste informazioni vengono create partendo proprio da un sistema di dati “aggregati e anonimizzati degli utenti che hanno attivato la Cronologia delle posizioni, come spiegato dalla stessa Big G. “Un’impostazione che è disattivata per default – afferma Google – può essere disattivata in qualsiasi momento dal proprio Account Google e i dati si possono sempre eliminare dalla propria Cronologia”.

L’indirizzo dove consultare la mappa completa del nostro Paese e anche quelle delle altre nazioni lo trovate di seguito. I dati testimoniano importanti riduzioni degli spostamenti, e il loro merito è da attribuire alle misure adottate dal Governo per contenere la diffusione del contagio da coronavirus. Molta più gente resta di più a casa spostandosi di meno, non possiamo che sperare che i dati continuino ad essere registrati con questo andamento per tutto il tempo necessario.

Fonte

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: