La dashboard di CarPlay ora supporta le mappe di terze parti, ma Google non è ancora pronta

La dashboard di CarPlay ora supporta le mappe di terze parti, ma Google non è ancora pronta

L’interfaccia di Apple dedicata alle auto, conosciuta come CarPlay, ha sempre avuto un limite: l’obbligo di utilizzo delle mappe proprietarie per la visualizzazione del navigatore nella dashboard principale.

Le altre applicazioni di terze parti sono sempre state supportate ma solo in modalità a tutto schermo, con un conseguente peggioramento dell’esperienza d’uso a causa dell’impossibilità di gestire gli altri servizi in un’unica schermata.

LEGGI ANCHE: Un iPhone come chiave dell’auto?

Con iOS 13.4, Apple ha finalmente rimosso questo limite: qualsiasi applicazione per la navigazione potrà essere integrata all’interno della dashboard, nello stesso stile di Apple Maps. Il problema è che il supporto deve essere abilitato dagli sviluppatori, e Google (proprietaria di Google Maps e Waze) non si è ancora mossa.

Interrogata da The Verge, la società non ha rivelato i suoi piani futuri. Si è limitata a ribadire che è attualmente impegnata nell’”esplorazione di varie modalità per rendere l’esperienza all’interno dell’auto ancora più lineare“.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: