Huawei P40, P40 Pro e P40 Pro+ ufficiali: Huawei c’è, quest’anno per ben 3 volte! (foto)

Huawei P40, P40 Pro e P40 Pro+ ufficiali: Huawei c’è, quest’anno per ben 3 volte! (foto)

Huawei ha appena lanciato il proprio trittico di top di gamma, P40P40 Pro e P40 Pro+, che per la prima volta sono appunto in 3 al netto della variante lite, giusto per fare concorrenza puntuale a Samsung ed ai suoi S20 (Plus / Ultra). Il comparto fotografico è una volta di più al centro dell’attenzione, anche perché sul software la privazione del Play Store e dei servizi di Google è ancora una tegola pesante, per quanto Huawei stia spingendo su AppGallery (a questo proposito: guardate il nostro approfondimento in merito!). Vediamo quindi di che pasta sono fatti i nuovi Huawei, che mai come quest’anno vedono nell’hardware una loro grande attrattiva.

Caratteristiche Tecniche Huawei P40

  • Schermo: 6,1” OLED (1.200 x 2.340 pixel, 431ppi)
  • CPU: Kirin 990 5G con GPU ARM Mali-G76MP16
  • RAM: 8 GB
  • Memoria interna: 128 GB espandibile (con nanoSD fino a 256 GB)
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 50 megapixel, f/1.9, OIS, 23mm
    • Grandangolo: 16 megapixel, f/2.2, 17mm
    • Zoom ottico 3x: 8 megapixel, f/2.4, OIS, 80mm
  • Fotocamera frontale: 32 megapixel con sensore aggiuntivo per profondità ed HRD+
  • Connettività: dual nano SIM, 5G, Dual 4G LTE, Wi-Fi 802.11 ac (2,4/5 GHz), Bluetooth 5.0, GPS (L1/L5), GLONASS, Galileo (E1/E5), BEIDOU, NFC, USB 3.1  Type-C (Gen1)
  • Batteria: 3.800 mAh con ricarica rapida a 22,5W
  • OS: Android 10 con EMUI 10.1

Lo smartphone ha cornici sottilissime grazie anche ad Huawei Acoustic Display, ovvero il suono che viene emesso direttamente dallo schermo (già visto in passato su altri modelli).

Per quanto riguarda il comparto fotografico, evidenziamo lo zoom 30x digitale, con tecnologia Super Sensing per catturare più luce e dettagli e la doppia fotocamera frontale con sensore ToF.

Caratteristiche Tecniche Huawei P40 Pro

  • Schermo: 6,58” OLED QHD+ (1.200 x 2.640 pixel, 475ppi) a 90Hz
  • CPU: Kirin 990 5G con GPU ARM Mali-G76MP16
  • RAM: 8 GB
  • Memoria interna: 256 GB UFS espandibile (con nanoSD fino a 256 GB)
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 50 megapixel “UltraVision”, f/1.9, OIS, 23mm
    • Grandangolo: 40 megapixel, f/1.8, 18mm (per Time Lapse 4K e Slow Motion fino a 7.680 fps)
    • Zoom ottico 5x: 12 megapixel, f/3.4, 125mm
    • ToF
  • Fotocamera frontale: 32 megapixel con sensore aggiuntivo per profondità ed HRD+
  • Connettività: dual nano SIM, 5G, Dual 4G LTE, Wi-Fi 802.11 ac (2,4/5 GHz), Bluetooth 5.0, GPS (L1/L5), GLONASS, Galileo (E1/E5), BEIDOU, NFC, USB 3.1  Type-C (Gen1)
  • Batteria: 4.200 mAh con ricarica sia cablata che wireless a 40W
  • OS: Android 10 con EMUI 10.1

In questo caso lo zoom Super Sensing arriva a 50x, ma ci sono anche altre funzioni. Tra queste AI Golden Snap che seleziona lo scatto migliore in un’azione veloce, rimuove i passanti nelle foto o i riflessi dalle superfici, ed in generale migliora la foto con un tocco. Huawei sostiene che i suoi algoritmi riconoscano 31 punti diversi del corpo umano e 97 punti diversi del volto, proprio al fine di migliorare gli scatti. Il sensore della fotocamera principale è poi il più grande in commercio su di uno smartphone: 1/1.28″. Da mettere in risalto anche la ricarica wireless da 40W (unica nel suo genere), la presenza di Wi-Fi 6 e il pieno supporto alle eSIM.

Lo smartphone è poi ancora IP68 e c’è l’uscita video tramite USB-C 3.1. La novità più rilevante sul display, oltre ad essere curvo su due lati e protetto da un vetro curvo su quattro lati, è il fatto di supportare il refresh rate da 90Hz alla sua risoluzione massima (che è un po’ superiore al FullHD+).

Studiando nello specifico le fotocamere scopriamo come la modalità notturna sia stata ancora migliorata, così come la modalità ritratto (che migliora la resa dei capelli e la tonalità della pelle), mentre tra le novità del tutto inedite troviamo la funzionalità che rimuovere i riflessi dei vetri quando si scatta attraverso una finestra o un finestrino. Lo zoom (ora anche lui RYYB come il sensore principale) ha poi una stabilizzazione ottica migliorata, oltre al miglioramento anche della stabilizzazione elettronica e tracciamento degli oggetti.

La fotocamera frontale è supportata poi da un secondo sensore per l’effetto bokeh e da un emettitore ad infrarossi. Questi componenti non bastano per lo sblocco con il volto 3D, ma migliorano lo sblocco 2D con poca luce, garantisce un miglior riconoscimento dell’attenzione (per cui lo schermo rimane “sveglio”) e abilita delle nuove air gesture per fare screenshot e scrollare i contenuti.

Caratteristiche Tecniche Huawei P40 Pro+

Si tratta sostanzialmente di un P40 Pro, ma con alcune differenze importanti. Anzitutto il corpo sarà in ceramica, quindi più pregiato e costoso, inoltre lo zoom ottico da 8 megapixel arriva a 10x (con un sistema di doppi specchi), inoltre avrà anche un secondo zoom 3x, per un totale di 5 fotocamere posteriori. In ogni caso il suo arrivo in Italia è previsto solo in un secondo momento.

LEGGI ANCHE: Arriva Huawei Music

Uscita e Prezzo

Huawei P40 costa 799,90€, mentre P40 Pro costa 1049,90€. Al momento solo questi due modelli saranno lanciati sul nostro mercato, mentre P40 Pro+ arriverà solo nel corso dei prossimi mesi.

Video Anteprima P40 Pro

Come vi avevamo promesso nell’articolo relativo al live streming, ecco qui una nostra anteprima hands-on di Huawei P40 Pro. Trovate ulteriori dettagli nell’articolo dedicato.

Immagini Huawei P40

Immagini Huawei P40 Pro



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: