10 ottimi film da recuperare su RaiPlay

10 ottimi film da recuperare su RaiPlay

Da qualche giorno in Italia è disponibile anche Disney+, che va a spalleggiare Netflix e Prime Video: tuttavia, tra le piattaforme di streaming video, è bene non dimenticarsi di RaiPlay. Il portale della TV nazionale, infatti, è migliorato moltissimo negli ultimi anni e ad oggi offre un catalogo decisamente vasto, ma sempre gratuito.

Certo, ci sono tantissime vecchie glorie del cinema e della TV italiana che potrebbero risultare stantii al pubblico più giovane, ma ci sono anche tantissimi contenuti che non hanno nulla da invidiare a Netflix e tutti gli altri.

LEGGI ANCHE: 5 serie TV da recuperare | 5(+1) videogiochi lunghi | 10 anime da vedere

Abbiamo quindi raccolto un elenco di 10 ottimi film da vedere gratis in streaming su RaiPlay.

Lo chiamavano Jeeg Robot

Supereroi e supercattivi all’italiana, in uno dei film più innovativi e brillanti degli ultimi anni. Vincitore di 7 David di Donatello, 2 Nastri d’Argento e una marea di altri premi, Lo chiamavano Jeeg Robot racconta la storia di Enzo Ceccotti (interpretato da Claudio Santamaria), piccolo delinquete romano che, a causa di una sostanza radioattiva, acquisisce una forza sovrumana. La strana relazione con Alessia (Ilenia Pastorelli), ragazza con problemi psichiatrici che lo crede Jeeg Robot, porterà Enzo a scontrarsi con lo Zingaro (Luca Marinelli), un fantastico joker nostrano, eccentrico boss della malavita romana con contatti con la camorra.

The Wolf of Wall Street

Uno dei più recenti film di Martin Scorsese, The Wolf of Wall Street racconta l’ascesa e il declino di Jordan Belfort (Leonardo DiCaprio). Da piccolo broker a personaggio di spicco dell’alta finanza della New York degli anni ’90, la vita di Belfort è piena di soldi e di eccessi, fatta di dipendenza da cocaina e alool, sesso estremo e grandi feste in cui dilapida il proprio capitale.

The Post

Penultimo film di Steven Spielberg, The Post racconta la vera storia dei Pentagon Papers, documenti top secret del Pentagono che nel 1971 vennero scoperti e pubblicati dai giornalisti del New York Times e dal Washington Post. Le vicende sono narrate dal punto di vista della proprietaria del Washington Post Katharine Graham (Meryl Streep) e dal caporedattore del giornale, Benjamin Bradlee (Tom Hanks).

Il capitale umano

Un film di Paolo Virzì, ma piuttosto diverso dalle altre pellicole del regista livornese: vincitore di 7 David di Donatello, Il capitale umano è un thriller diviso in 4 capitoli, in cui le storie di due famiglie si intrecciano intorno all’incidente stradale in cui perde la vita un cameriere, investito da un SUV mentre tornava a casa dopo aver lavorato ad una festa esclusiva.

The hateful eight

L’ottavo film di Quentin Tarantino è un western violento e angosciante, interpretato, tra gli altri, da Samuel L. Jackson, Kurt Russel, Jennifer Leigh, Tim Roth e Michael Madsen. Otto personaggi peculiari, ognuno con una storia difficile alle spalle, che si ritrovano chiusi insieme in una baita per ripararsi da una bufera di neve. Menzione particolare alla splendida colonna sonore di Ennio Morricone, vincitrice del Premio Oscar.

Il labirinto del fauno

Il labirinto del fauno è il film che ha consacrato il successo internazionale di Guillermo del Toro: racconta la storia di Ofelia (Ivana Baquero) una bambina che, terrorizzata dal patrigno, capitano nell’esercito franchista, si rifugia in un mondo di fantasia. L’universo dark fantasy è un occasione anche per raccontare la Spagna franchista e la guerra civile.

Dallas Buyers Club

Nel Texas del 1985 i sieropositivi non sono ben visti: l’AIDS è associato esclusivamente all’omosessualità e in uno stato (e un’epoca) tendenzialmente omofoba, l’HIV è uno stigma sociale. In quegli anni Ron Woodrof (Matthew McConaughey) conduce una vita sregolata a base di alcool, droga e sesso: quando contrae l’HIV si ritrova isolato dal suo mondo e improvvisamente vicino a persone che un tempo non avrebbe neanche considerato, come Rayon (Jared Leto), donna transgender e tossicodipendente. Quando gli viene negata la possibilità di accedere a terapie sperimentali, Ron decide di importare illegalmente i medicinali e rivenderli agli altri malati.

Il divo

Il divo racconta due anni della vita di Giulio Andreotti(Toni Servillo): dal 1991 al 1992, a cavallo del suo settimo governo e all’inizio del prodcesso di Palermo per collusioni con la mafia. Nonostante l’argomento potenzialmente ostico, Paolo Sorrentino ha dato a Il divo un ritmo incalzante e dei dialoghi brillanti, come testimonia anche la spettacolare intro del film

Una questione privata

Ultimo film diretto da Paolo e Vittorio Taviani, Una questione privata è tratto dall’omonimo romanzo di Beppe Fenoglio. Il film racconta le vicende di Milton (Luca Marinelli), partigiano piemontese che, nel mezzo dei combattimenti di liberazione contro i nazifascisti, deve affrontare il suo amore clandestino per Fulvia (Valentina Bellè) e la cattura da parte dei fascisti di Giorgio (Lorenzo Richelmy), compagno partigiano, amico di vecchia data e rivale in amore.

Il falsario

Premio Oscar del 2008 come Miglior film straniero, Il falsario racconta la vera storia dell’Operazione Bernhard. Salomon Sorowitsch, falsario ebreo di origini russe, viene arrestato e portato nel campo di concentramento di Mauthausen. Per sopravvivere nel lager, Salomon accetta di lavorare per il Reich e stampare false banconote: sterline e dollari contraffatti per mettere in crisi l’economia del Regno Unito e degli Stati Uniti.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: