Amazon non blocca la vendita: priorità ai beni di prima necessità

Amazon non blocca la vendita: priorità ai beni di prima necessità

Potreste aver letto in queste ore di alcuni problemi nell’approvvigionamento di beni tramite il famoso portale dell’e-commerce Amazon. Si è anche parlato di impossibilità di acquistare beni non di prima necessità sullo store e abbiamo quindi cercato di fare più chiarezza a riguardo, contattando Amazon.

L’azienda ci fa sapere che:

Stiamo assistendo ad un aumento degli acquisti online e, di conseguenza, si stanno esaurendo alcuni prodotti come gli articoli per la casa e i materiali sanitari. Per questo motivo, stiamo dando temporaneamente la priorità a questi e ad altri prodotti più richiesti che arrivano nei nostri centri logistici, in modo da poter ricevere, rifornire e consegnare rapidamente proprio questo genere di beni ai clienti. Comprendiamo che si tratti di un cambiamento importante per i nostri partner di vendita e apprezziamo la loro comprensione sul fatto che stiamo dando la priorità temporanea a questi prodotti per i clienti.

Questo in sostanza significa che è ancora possibile comprare qualsiasi tipo di bene su Amazon, ma che l’azienda darà priorità al rifornimento di ben di prima necessità dai fornitori. In sostanza i prodotti “secondari” potrebbero non essere temporaneamente disponibili o subire ritardi nel riassortimento. Nessun divieto o impossibilità di acquistare come sempre su Amazon però. Nel rispetto di chi ancora lavora a contatto con le persone invitiamo comunque a usare con consapevolezza questo e qualsiasi servizio di consegna a domicilio.

Qualcuno ci ha segnalato nel nostro gruppo ritardi nelle consegne di pacchi da Amazon in queste settimane, cosa che tutto sommato sembra comprensibile. Dal canto nostro segnaliamo anche però come molti prodotti vengano segnalati con consegna fra 2-7 giorni ma come spesso invece vengano consegnati regolarmente il giorno successivo per i clienti Prime.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: