Google Assistant supporterà i rilevatori di fumo

Google Assistant supporterà i rilevatori di fumo

Gli assistenti vocali, con il tempo, sono diventati l’elemento cardine di ogni smart home che si rispetti. Nonostante ciò il passaggio dagli hub, quelli che una volta dominavano il settore domotico, ha subito una perdita, in particolar modo in termini di automazioni passive. Per far fronte in parte a questo problema, spesso criticato anche dall’utenza, Google Assistant ha aggiunto un supporto nativo anche per i sensori di fumo, di CO2 e purificatori d’aria, sebbene incompleto.

Leggi il resto dell’articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: