Skul: The Hero Slayer, uno scheletro per liberare i demoni – Recensione

Skul: The Hero Slayer, uno scheletro per liberare i demoni – Recensione

Arrivato da poco in accesso anticipato, Skul: The Hero Slayer si propone come un rogue-lite bidimensionale che tenta di entrare nel florido mercato indie già pregno di produzioni simili. I coreani SouthPAW Games lo sanno bene, ma non hanno voluto lasciarsi scappare l’opportunità di proporre qualcosa che possa rendere più frizzante una formula di gioco

L’articolo Skul: The Hero Slayer, uno scheletro per liberare i demoni – Recensione proviene da SpazioGames.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: