Overwatch League: la rivoluzione degli eroi bannati

Overwatch League: la rivoluzione degli eroi bannati

Nessuna certezza per i team della Overwatch League in questa quinta settimana, i risultati che sembravano più impensabili si sono materializzati: gli imbattibili Philadephia Fusion sono stati sconfitti dai Paris Eternal, ma a sorprendere è stata anche il successivo trionfo degli Huston Outlaws sui Paris Eternal.

Questa settimana, infatti, è entrato ufficialmente in vigore il cosiddetto Hero Pool: la scelta casuale di alcuni eroi da bannare ogni settimana per impedire alle formazioni (e alle partite) di essere tutte uguali. Gli eroi vietati per questo round di campionato sono stati Moira (supporto) Reinhardt (tank) MecCree e Widomaker (Dps).

Il primo risultato a lasciare tutti a bocca aperta è stato il trionfo degli Huston Outlaws sui Paris Eternal: l’ultima classificata ha sbaragliato la quinta in classifica con un 3-0 che si può solo descrivere come travolgente. Blase con il suo Doomfist, ancora una volta, rompe le difese dei parigini smembrando il loro schieramento, isolando i membri uno dopo l’altro ed eliminandoli. Dopo la vittoria della scorsa settimana davanti al pubblico di casa, gli Outlaws sembrano galvanizzati e son ostati sicuramente aiutati dal forzato cambio di formazioni che ha riportato alla luce un po’ di quel talento che sappiamo esserci nei pistoleri. Un’altra vittoria molto attesa è stata quella dei Washington Justice sui Boston Uprising, un 3-1 festeggiatissimo perché conquistato giocando in casa. Questo quinto weekend, infatti, è solo il secondo dei 5 che la capitale degli Stati Uniti ospiterà nel corso del campionato. Corey e Stratus hanno dato di nuovo spettacolo, con una combinazione di Pharah e Soldato 76, facendo piovere fuoco su degli Uprising che hanno faticato a restare al passo.

Questa settimana ha visto dei Florida Mayhem rimettersi in piedi dopo le recenti sconfitte anche se l’avversario non era così difficile da sconfiggere. Purtroppo i Toronto Defiant stanno davvero faticando a mettere insieme una vittoria nell’ultimo periodo e sono stati facile preda per l’uragano della Florida. BQB ha dato nuovo senso di esistere al portale di teletrasporto di Synmetra trasformando i punti più difficili delle mappe in un semplice passaggio per portare i suoi compagni di squadra direttamente sull’obiettivo con buona pacede gli sforzi difensivi degli Uprising.

Il match più spettacolare del weekend è stato senza dubbio quello tra i Paris Eternal e i Philadelphia Fusion. I francesi hanno rotto l’aura di invincibilità di Filadelfia inizialmente con due vittorie travolgenti soprattutto grazie all’Hanzo di XZI e stabilendo un nuovo record di attacco sulla mappa Junkertown. Poi sono arrivate due vittorie per i Fusion con Carpe (il loro giocatore migliore) che ha davvero tirato fuori gli artigli dopo aver ricevuto una freccia di troppo. Tutto si è giocato nella quinta mappa: Oasis (vince il primo team ad arrivare a 3 vittorie). Il primo terzo va a Parigi, il secondo a Filadelfia e nell’ultimo è uno scontro così accanito che nel vortice di colori e abilità è quasi difficile capire cosa sta succedendo. Grazie all’analisi dei caster riusciamo a vedere uno schema: Parigi ha preso una decisione, passare a Lucio, un supporto in grado di curare i nemici a zona. Il vantaggio è istantaneo, Filadelfia li copia ma è troppo tardi, quando arriva la ultimate del Lucio degli Eternal, per i Fusion non c’è via d’uscita e il match è perduto.

Trovate la replica qui

Sembrava che nel loro secondo match del weekend, anche i Washington Justice potessero abbattere un titano come i New York Excelsior, nella prima partita i Justice hanno dominato la mappa Nepal mettendo i newyorkesi in fuga. Le tre mappe successive però sono state una vittoria dopo l’altra per gli Excelsior con Jjonak, il loro Mvp, che è tornato a giocare Zenyatta dopo tanto tempo dimostrando di essere il Supporto più aggressivo di sempre. 3-1 per New York che ora, dopo la sconfitta dei Fusion, ha lo stesso rateo di vittorie e sconfitte: 5-1.

L’ultimo incontro della serata non ha divertito moltissimo, gli Atlanta Reign hanno sconfitto i Boston Uprising per 3-0. Le hanno provate tutte, persino resuscitare una formazione dell’anno scorso con due tank come Orisa e Sigma, ma non c’è stata partita con Atlanta. Notevolissima la Pharah di Colourhex ma non abbastanza. I suoi razzi hanno fatto moltissimi danni ma pochissime eliminazioni lasciando campo libero ai Reign.

Alla fine dell’ultimo match, poi, sono stati scelti casualmente gli eroi bannati per la prossima settimana, si tratta di Winston (tank), Lucio (supporto), Soldato 76 e Sombra (Dps). Ora staremo a vedere se questo nuovo cambio stravolgerà gli equilibri e regalerà qualche match indimenticabile come ha fatto questa settimana.

 

Ma ecco tutti i risultati dell’ultimo finesettimana:

Florida Mayhem – Toronto Definat 3-1

Houston Outlaws – Paris Eternal 3-0

Washington Justice – Boston Uprising 3-1

Paris Eternal – Philadephia Fusion 3-2

New York Excelsior – Washington Justice 3-1

Atlanta Reign – Boston Uprising 3-0

L’articolo Overwatch League: la rivoluzione degli eroi bannati proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: