L’ARPA rivela: emissioni 5G ben al di sotto dei limiti di legge

L’ARPA rivela: emissioni 5G ben al di sotto dei limiti di legge

Tutte le misurazioni nell’area prossima agli impianti hanno evidenziato un campo elettrico compreso nel range 0,3-1 V/m, quindi molto inferiori al valore di 6 V/m.” – questo il responso finale dell’ARPA del Friuli Venezia Giulia.

Di cosa stiamo parlando? Del 5G, ovviamente. Una delle tecnologie più discusse negli ultimi anni a causa del suo possibile impatto sulla salute pubblica. Anche se, a dir la verità, in molti ormai si sono espressi negativamente sulla sua influenza, a partire dall’AGCOM, passando per l’FCC e arrivando alle società TLC.

LEGGI ANCHE: La Dark Mode di WhatsApp è ufficiale

In questo caso, i test sono stati effettuati a metà gennaio 2020, nel momento in cui sono stati attivati gli impianti, prendendo a riferimento la banda di frequenza 3,6-3,8 GHz.

Certo, si tratta ancora di un traffico limitato a causa della penuria di dispositivi compatibili, ma speriamo che tali studi possano, almeno momentaneamente, tranquillizzare i più preoccupati.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: