PG Nationals: adesso è dentro o fuori

PG Nationals: adesso è dentro o fuori

Terminata la regular season del PG Nationals 2020 di League of Legends, è arrivato il momento per le squadre qualificate ai playoff di decidere il proprio destino. Fuori dalla corsa Moba Rog e Qlash Forge, rispettivamente ottava e settimana in campionato, che dovranno lottare nel prossimo Promotion Tournament per cercare di mantenere il proprio posto nella competizione. YDN e Outplayed, invece, forti del primo e secondo posto sono già in semifinale aspettando le vincitrici dei quarti di finale.

La classifica finale del PG Nationals.

La terza classificata ha avuto la possibilità di scegliere il proprio avversario tra la quinta e la sesta, ovvero tra Campus Party Sparks e Cyberground. Una scelta non del tutto scontata per i Racoon: gli Sparks non vivono infatti un buon momento con appena due vittorie ottenute nell’intero girone di ritorno, conquistate però solo contro i team del relegation, indicatore di uno stato di forma non eccellente. Nonostante ciò, i procioni hanno preferito optare per i Cyberground, che a loro modo è stata ugualmente una delle sorprese del campionato. Fin da subito ribattezzati la “scheggia impazzita” del campionato, hanno confermato le aspettative diventando realmente una squadra capace di perdere e vincere con chiunque, persino con gli YDN. Acefos e Vrow conferiscono estrosità alla squadra mentre Counter è indubbiamente il più solido e costante sul lato delle prestazioni e sta vivendo uno stato di forma ottimale.

Dalla loro i Racoon hanno tuttavia chiuso in netto crescendo il girone di ritorno, smentendo tutti coloro che li volevano addirittura a rischio salvezza. Il terzo posto conquistato legittima il loro costante percorso di crescita e la consapevolezza di giocarsela contro chiunque. Due le sorprese: il midlaner Cohle e il support S1D, con il botlaner Rharesh ancora di salvataggio del team nei momenti di difficoltà. Ed è proprio in corsia inferiore che probabilmente si giocherà la partita. I precedenti dicono 2-0 per i Raccon che in regular season hanno vinto entrambi gli scontri diretti. Indubbiamente un ottimo biglietto da visita per metterli come favoriti per il passaggio alla semifinale. 

L’andamento delle squadre nel girone di ritorno.

SMS e SPK hanno invece vissuto un girone di ritorno decisamente opposto. I Samsung Morning Stars nel girone d’andata avevano vinto solo due partite a fronte delle sette disputate, senza soprattutto convincere mail sul lato del gioco. Il ritorno della regular season ha invece regalato degli SMS in grande spolvero con il coach Cristo che ha saputo riprendere le redini del team vincendo sei partite su sette, nonostante l’assenza prolungata di DrMatt e il ritorno al competitivo di Guilty che non ha affatto sfigurato.

Gli SPK hanno sperimentato un percorso inverso. Terzi nel Power Ranking alla fine girone d’andata, hanno mantenuto praticamente quasi lo stesso punteggio terminando sesti nel punteggio. La principale difficoltà, oltre l’assenza di Vigil in corsia centrale che non ha comunque pesato in maniera significativa, è stata l’incapacità di reagire al trend calante e di trovare le giuste contromosse. Un aspetto su cui Gale, il coach degli Sparks due volte campioni del PG Nationals, è chiamato a correre ai  ripari il prima possibile.

I pronostici per i quarti di finale.

L’appuntamento è per oggi a partire dalle 18:00 sui canali di PG Esports con le due Bo3 dei quarti di finale: la squadra vittoriosa dai quarti che aveva conquistato un posto più alto in regular season affronterà gli Outplayed, mentre quella con il seed più basso sarà l’avversaria degli YDN in semifinale.

L’articolo PG Nationals: adesso è dentro o fuori proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: