Google sviluppa una nuova AI per i video e decide di pagare gli editori

Google sviluppa una nuova AI per i video e decide di pagare gli editori

google

Con i tanti form factor differenti presenti attualmente sui dispositivi mobili, capita spesso che i video si adattino male al display presentando fastidiosi crop o altri problemi di visualizzazione. Google ha deciso di porre rimedio al fastidioso problema lanciando AutoFlip, una nuova intelligenza artificiale open-source in grado di adattare i video in modo intelligente allo schermo su cui viene visualizzato.

Non ha importanza se si visualizzano video su display con formati differenti oppure orientati in posizioni diverse (verticale o landscape): l’AI è in grado di adattarlo al meglio in tre step. Il primo step con cui Google AutoFlip lavora per adattare i video a ogni display è riconoscere la scena, il secondo è analizzare il contenuto del video e il terzo è fare un reframe. Stando al Wall Street Journal, Big G sta anche lavorando per il lancio di un servizio simile ad Apple News+.

Una sorta di “Netflix delle notizie” da non confondere con Google News che è gratuito, che permetterebbe agli utenti di accedere a tante riviste e mezzi di informazione sotto pagamento di un abbonamento mensile. Grazie a questa soluzione, il colosso di Mountain View potrà concedere un contributo economico agli editori per la realizzazione di notizie e contenuti. Il progetto sarebbe però ancora in fase embrionale e non ci sono notizie ufficiali al riguardo.

fonte

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: