Anche la Serie B si fa virtuale: il 9 aprile parte BeSports

Anche la Serie B si fa virtuale: il 9 aprile parte BeSports

Non solo la eSerie A. Anche la Serie B avrà il suo torneo esports: l’assemblea della Lega ha approvato ufficialmente l’iniziativa. Si giocherà su PES 2020 e parteciperanno tutti e 20 i club del campionato cadetto: diversamente dalla Serie A virtuale non ci sono stati problemi legati alle licenze e quindi non ci saranno defezione rispetto alla controparte reale. L’avvio del torneo, che sarà chiamato BeSports, è previsto per aprile.

IL DRAFT Attraverso alcuni appositi eventi di qualificazione, che si terranno dal 24 febbraio al 5 aprile, la Lega Serie B selezionerà dapprima 36 giocatori, a cui saranno aggiunti ulteriori 4 players che saranno selezionati durante il prossimo Romics. Una volta composto il gruppo di 40 giocatori, ogni club sceglierà i due atleti che lo rappresenteranno nel torneo esports nel corso di un draft ufficiale. Il torneo è organizzato insieme con A.C.M.E e Mkers.

IL TORNEO Il campionato partirà il 9 aprile e finirà il 21 maggio. Saranno disputate 19 giornate di andata e di ritorno, di cui 13 online e 6 offline con eventi dal vivo nelle città della Serie B. Infine, ci saranno le finali del torneo: la prima e la seconda classificata alla fase a gironi e le due squadre vincenti ai playoff online si sfideranno in semifinale e finale. Questa fase verrà disputata nella stessa città dove si terrà la finale dei playoff “veri” della Serie B e si giocherà subito prima per dare maggior risonanza possibile all’evento.

POTENZIALE Commentando l’annuncio, il presidente della Lega B Mauro Balata ha sottolineato che “l’organizzazione di eventi legati agli esports nelle nostre città, prima e dopo le partite di campionato, può essere un’opportunità per riempire ancor più gli stadi”. Secondo il numero uno della Lega Serie B, gli sport elettronici hanno un potenziale, sia per ricavi sia per seguito, “veramente notevole”.

PES 2020 La licenza ufficiale della Serie BKT è unicamente disponibile in eFootball PES 2020 di Konami. Ecco perché il torneo BeSports sarà giocato solo su PES 2020. La eSerie A, invece, sarà suddivisa tra FIFA 20 e PES 2020, poiché entrambi i videogiochi hanno la licenza ufficiale del campionato. Una situazione che, però, non è speculare: in FIFA manca, per esempio, la Juventus, presente esclusivamente sul gioco concorrente. Anche per tale ragione, i due tornei della eSerie A saranno lievemente differenti. E in nessuno dei due saranno presenti Napoli e Brescia: non sono riusciti a trovare un accordo per le licenze

.

L’articolo Anche la Serie B si fa virtuale: il 9 aprile parte BeSports sembra essere il primo su eSports.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: