Xiaomi chiude il 2019 con il botto: +27% di crescita annuale. Ora sotto con Mi 10

Xiaomi chiude il 2019 con il botto: +27% di crescita annuale. Ora sotto con Mi 10

In Italia conosciamo Xiaomi già da tempo, ma per alcuni paesi questo brand è appena diventato popolare. Eppure, guardando i numeri, la società cinese rappresenta il quarto produttore di smartphone del pianeta, dietro ai giganti Samsung, Apple e Huawei.

A rafforzare questa posizione arrivano anche i dati di Strategy Analytics, che parlano di una crescita del 27% su base annuale nell’ultimo trimestre del 2019. Un anno contrassegnato da una maggiore espansione internazionale del brand.

LEGGI ANCHE: La batteria di Xiaomi Mi 10 dovrebbe accontentare tutti

Curiosamente infatti, l’unico mercato in declino è proprio quello cinese, dove la sola società a crescere è stata Huawei. A controbilanciare la situazione nel continente asiatico è l’India, in cui Xiaomi è leader indiscussa.

Per quanto riguarda l’Europa, il quadro è decisamente positivo, con un volume triplicato nella parte occidentale grazie agli accordi con gli operatori telefonici e con uno scontro per il secondo posto accesissimo con Huawei nella zona centro orientale.

Un 2019 che si chiude alla grande per Xiaomi, pronta a celebrare il suo decimo anno di esistenza con il lancio del suo prossimo top di gamma, il Mi 10, che forse sarà svelato in anteprima tra circa 24 ore, prima dell’evento ufficiale di Barcellona.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: