Sony e Amazon rinunciano al MWC 2020: il coronavirus colpisce ancora

Sony e Amazon rinunciano al MWC 2020: il coronavirus colpisce ancora

coronavirus diffusione

Il Mobile World Congress continua a perdere pezzi. Dopo le rinunce di LG, Ericsson e NVIDIA, anche altre aziende hanno deciso di non partecipare alla grande fiera della tecnologia in programma a fine febbraio a Barcellona. Tra queste spicca il nome di Sony, che ha scelto di non presenziare al MWC 2020 a causa della diffusione del coronavirus.

“Abbiamo preso la difficile decisione di ritirarci dall’esposizione”, fa sapere il colosso giapponese in una nota stampa, affermando che l’evento del 24 febbraio si svolgerà ugualmente, ma solo in video, con appuntamento sul canale ufficiale YouTube di Sony. Qualche ora prima dell’annuncio di Sony, anche un altro “gigante” aveva deciso di dare forfait e non partecipare al Mobile World Congress. Si tratta di Amazon, che di certo non aveva da presentare alcun prodotto ma che va comunque ad aggiungersi alla lista dei “grandi assenti”. Per ora Huawei e ZTE hanno confermato la loro presenza al MWC 2020, così come Samsung.

La TCL Corporation, che produce smartphone Alcatel e Blackberry, ha assicurato che sarà presente, ma nel frattempo ha annullato la conferenza stampa inizialmente prevista nel weekend precedente alla fiera. La GSM Association, che organizza il MWC, ha confermato che saranno presenti oltre 2800 espositori, quasi a voler sottolineare che la fiera resta comunque enormemente attrattiva, nonostante qualche pesante defezione. Nelle ultime ore hanno confermato la loro rinuncia all’evento anche Intel, Vivo e MediaTek.

Fonte: BBC

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: