Playstation 5: ecco tutti i dettagli

Playstation 5: ecco tutti i dettagli

Playstation 4 si è dimostrata la regina incontrastata del mercato console, avendo venduto oltre 110 milioni di pezzi nel corso del suo ciclo vitale. Ma con la prossima generazione alle porte e l’annuncio di Xbox Series X, anche la casa giapponese ha deciso deciso di alzare un primo sipario sulla sua macchina del futuro, svelando il sito ufficiale di Playstation 5 e confermando gran parte delle specifiche tecniche che avevano fatto capolino sulle riviste di settore. Tempo fa, infatti, fu Wired a svelare i primi dettagli sulla nuova console; ora, con una manciata di informazioni alla mano, siamo alle porte di un lungo periodo di annunci che ci accompagnerà fino alle prossime vacanze natalizie, momento designato per l’esordio sul mercato.

SPECIFICHE TECNICHE – Finalmente abbiamo scoperto quelle che molto probabilmente saranno le specifiche tecniche definitive: la CPU sarà una x86-64 AMD Zen 2 da 8 core, con un chip AMD che sarà ovviamente personalizzato per la console in questione. La GPU sarà invece una AMD Radeon RDNA, di conseguenza teoricamente capace di supportare la tecnologia ray tracing a livello hardware. Ciò vuol dire che verranno calcolati i singoli raggi di luce, al fine di ottenere l’illuminazione più realistica possibile. Mark Cerny, l’ingegnere dietro la console di Sony, ha definito “rivoluzionario” il sistema audio, che sarà elaborato in 3D direttamente dall’hardware. Per quanto riguarda il sistema di archiviazione, su cui sono state spese tantissime parole, si tratta di un hard disk a stato solido personalizzato con connessione PCle 4.0: stando alle parole degli sviluppatori, questo sistema migliorerà pesantemente l’architettura della console, arrivando addirittura a ridurre i tempi di caricamento di oltre 15 secondi rispetto a quelli fatti registrare da Playstation 4.

ALTRE FUNZIONALITÁ – Ha fatto molto discutere la presenza di un’uscita video in 8K, perché il supporto Blu-Ray Ultra HD con capacità fino a 100GB fa pensare che la suddetta caratteristica sarà sfruttata solamente per i contenuti multimediali e non per i videogiochi. D’altro canto è ormai evidente come uno degli obiettivi perseguiti dagli architetti della next-gen sia quello di portare l’8K nell’universo dei titoli per console, e non è assolutamente da escludere il fatto che ciò accada nel prossimo futuro. Gli utenti di Playstation 4, poi, avranno di che festeggiare: non solo è stato confermato pieno supporto al caschetto per la realtà virtuale, ma anche la totale retrocompatibilità della nuova console con l’intero catalogo della PS4, riparando l’unico torto che Sony aveva fatto ai suoi utenti durante lo scorso balzo generazionale.

IL GAMEPAD – Il nuovo controller, molto probabilmente chiamato DualShock 5, sarà una versione più pesante di quello che abbiamo imparato a conoscere nel corso degli ultimi anni. Ciò è principalmente dovuto a due importantissime novità: un “rumble”, quindi un sistema di vibrazione piuttosto innovativo, che a detta di Mark Cerny riuscirà a regalare sensazioni completamente diverse in base al gioco in esecuzione, rendendo ad esempio immediatamente riconoscibile la differenza fra la guida sull’asfalto e quella sullo sterrato. E poi ci sarà il cosiddetto feedback aptico, un sistema che attraverso la percezione tattile del giocatore, riuscirà a trasmettere sensazioni realistiche. Ad esempio appesantendo i grilletti del controller mentre si fa fuoco da una mitragliatrice virtuale.

OFFERTA E SERVIZI – Sony ha scelto di rivelare giusto i dettagli necessari per mantenere alte le aspettative, anche perché il suo 2020 è carico di uscite che rischiano di passare in secondo piano accanto alla bomba mediatica che sarà la nuova console. Oltre alle grandi produzioni che hanno caratterizzato l’ultima generazione di Playstation, la partnership siglata con Microsoft nel mondo del cloud fa pensare ad un impegno ulteriore della casa giapponese nei servizi in streaming. Il che non sarebbe di certo una sorpresa, dal momento che la divisione Playstation ha registrato ottimi  incassi da servizi come PS Plus e PS Now. La vera, grande incognita rimane il prezzo, sul quale ancora non ci sentiamo pronti a speculare. Non nascondiamo però che le ultime voci di corridoio vogliono la console di Sony meno performante rispetto alla controparte di Microsoft ma più abbordabile economicamente. Insomma, il 2020 sarà senza ombra di dubbio ricordato come l’anno di Playstation 5 e Xbox Series X. La battaglia mediatica a colpi di specifiche tecniche, videogiochi di bandiera, servizi rivoluzionari e funzionalità uniche è appena agli inizi. La casa giapponese parte però da una netta posizione di vantaggio grazie alla sua immensa base installata. Il mondo dei videogiochi ha però più volte dimostrato che a ciascun balzo generazionale corrisponde un completo azzeramento dei traguardi raggiunti, ed è del tutto plausibile che alla fine sarà il prezzo a fare la differenza.

L’articolo Playstation 5: ecco tutti i dettagli sembra essere il primo su eSports.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: