Perdere le chiavi diventa sempre più difficile con Tile, finalmente compatibile con Google Assistant

Perdere le chiavi diventa sempre più difficile con Tile, finalmente compatibile con Google Assistant

Avete sempre sognato di avere qualcuno che vi ricordi precisamente dove avete lasciato le chiavi dell’auto? O il portafogli? Se la risposta è e avete un Bluetooth tracker di Tile, allora quel qualcuno per voi è Google Assistant. L’assistente vocale del colosso di Mountain View infatti è stato reso pienamente compatibile con Tile, il tracker smart più famoso al mondo.

Sarà sufficiente chiedere a Google dove si trova il vostro Tile per farlo immediatamente squillare. Ma non è tutto: Tile memorizzerà l’ultima posizione grazie al suo localizzatore e passerà l’informazione al sistema di assistenza vocale di Google; in questo modo sarà possibile chiedere qual è l’ultima posizione conosciuta del vostro oggetto, in maniera tale da restringere notevolmente il campo di ricerca.

LEGGI ANCHE: Grazie al Play Store, gli sviluppatori hanno guadagnato 80 miliardi di dollari

Vi ricordiamo inoltre che lo scorso anno Tile ha reso disponibile su licenza il proprio sistema di tracking Bluetooth, permettendo a tutti i produttori di chip di utilizzare lo stesso sistema in qualsiasi dispositivo dotato di tecnologia Bluetooth. Questo impatta sul sistema in maniera esponenzialmente positiva, in quanto la precisione e le capacità del prodotto creato da Tile aumentano con l’aumentare del numero degli utenti che ne usufruiscono.

Se avete un dispositivo Tile e siete curiosi di provare, non vi resta che aprite l’app Google Home e configurate il vostro Tile con l’assistente.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: