Tutti i nuovi modelli di smartphone e tablet dovranno ora avere Android 10 (aggiornato)

Tutti i nuovi modelli di smartphone e tablet dovranno ora avere Android 10 (aggiornato)

All’uscita di una nuova versione di Android, i vari OEM spesso continuano a sfornare prodotti, in particolare di fascia medio-bassa, con ancora delle release precedenti all’ultima. Google a quanto pare non gradisce questo comportamento, e così ha reso obbligatorio l’uso di Android 10 in tutti i dispositivi che verranno certificati dopo il 31 gennaio 2020.

Detta altrimenti, fino a tale data Google continuerà ad approvare smartphone con Android Pie, ma da lì in poi solo smartphone e tablet con Android 10 potranno essere certificati. Ovviamente, chi non volesse avvalersi della certificazione Google, ovvero delle sue app preinstallate, potrà fare ciò che vuole.

La tabella qui sotto vi da un’idea di come in passato la finestra che intercorreva tra il rilascio di una nuova versione ed il giorno in cui device con la precedente release non venivano più approvati fosse più ampio. Inoltre, per quanto riguarda Android Go, la forbice è ancora maggiore. Fino al 31 ottobre 2019 saranno infatti ancora approvati nuovi device con Android 8.1 Oreo Go Edition, mentre la certificazione di dispositivi con Android 8.1 si è interrotta alla fine dello scorso anno: 10 mesi di tolleranza in più in pratica, il che è comprensibile, trattandosi appunto di una versione pensata per dispositivi particolarmente low-end.

Aggiornamento03/02/2020

Solo un piccolo promemoria, per ricordarvi che tutti i nuovi modelli di smartphone realizzati da ora in poi dovranno avere Android 10 (a patto che vogliano la certificazione Google). Addio quindi cellulari nuovi con OS vecchio, che poi magari non sarebbe nemmeno stato aggiornato. Una mossa importante da parte di Google, perché una fetta importante della frammentazione Android sta proprio nella fascia medio-bassa. Non cambierà le cose da un giorno all’altro, ma è comunque un tassello in un puzzle più grande. Abbiamo di conseguenza aggiornato il titolo dell’articolo.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: