Ice London. Esic garantirà la correttezza degli esports

Ice London. Esic garantirà la correttezza degli esports

La Esports Integrity Commission (Esic) è stata confermata come l’organo sanzionatorio ufficiale che si occuperà del torneo di Counter Strike nella Ice Esports Arena. Esic lavorerà al fianco di Clarion Gaming per rafforzare il settore degli esports e l’industria del gioco nell’ambito di Ice London, in programma da 4 al 6 febbraio all’ExCel London. Come avevamo già anticipato qualche giorno fa, presentando un intervento del responsabile esport dell’evento, William Harding, ICE London 2020 presenterà una Esports Arena di 800 mq, la prima del settore, che ospiterà un torneo di Counter Strike: Global Offensive con un montepremi di 250 mila dollari, trasmesso in diretta web in tutto il mondo.

Un evento importante anche perché vede Clarion Gaming protagonista assieme a Esic. LE due realtà firmeranno una partnership triennale strategica che vedrà entrambe le organizzazioni collaborare in eventi e nella ricerca di partner per sviluppare ancora di più il settore degli esports e l’industria del gioco d’azzardo. L’accordo triennale sarà firmato proprio all’Ice Esports Arena dal Clarion Gaming Head of Esports, William Harding, e da Stephen Hanna, direttore responsabile della strategia globale e dei partenariati dell’Esports Integrity Commission.

“Siamo lieti di avere il compito di supervisionare il rispetto dei regolamenti in questo importante evento – ha dichiarato Ian Smith, commissario di Esic -. La nostra partnership con Clarion poi, offre meravigliose opportunità di sensibilizzazione sul rapporto tra sport e scommesse. L’intenzione è quella di aiutare lo sviluppo e professionalizzare le aziende del settore”. Ad Esic spetterà il compito di formare e informare i player durante il torneo su temi chiave e sulle azioni che potrebbero mettere a rischio l’integrità della competizione, come il truccare le partite e il doping. Esic inoltre fornirà un concreto supporto agli arbitri esterni, supervisionando il torneo e garantendo la conformità di ogni fase della competizione. Un compito che entusiasma Esic, come si comprende anche dalle parole di Stephen Hanna: “Clarion Gaming è famosa per i suoi eventi business-to-business realizzati per l’industria del gioco d’azzardo. Esic è entusiasta di entrare in questa partnership per garantire che gli esports siano rappresentati in modo autentico, in un modo che sia utile per entrambi i settori. Questo ci aiuterà a continuare la nostra opera di salvaguardare l’integrità degli esport su scala globale”.

“Negli ultimi anni gli sport e il gioco d’azzardo si sono intrecciati indissolubilmente – ha dichiarato William Harding -. Quello degli esports è un settore con una base di utenti molto protettiva e autentica. È necessario un approccio rispettoso e su misura da parte del settore del gioco d’azzardo al fine di renderne sostenibile la rapida crescita. Esic sta rapidamente diventando una delle principali forze guida per l’industria internazionale degli esport, offrendo una gamma completa di servizi che prevengono in modo significativo il gioco illecito. A mio avviso, gli organizzatori di tornei che operano nel settore del gioco d’azzardo devono mantenere uno standard molto elevato, e in ambito esports un gameplay equo e rispettoso è essenziale affinché gli operatori riescano a lavorare correttamente in questo settore. I nostri stakeholder con sede in tutto il mondo guardano a Clarion Gaming per fornire una piattaforma per analisi approfondite ed esperte, per questo siamo ancora più felici di poter lavorare, ora, insieme a una delle principali autorità per gli esport ”.

L’articolo Ice London. Esic garantirà la correttezza degli esports proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: