Brooklyn Nets, Joseph Tsai, Michael B. Jordan e Deutsche Telekom: ecco chi investe negli eSports

Brooklyn Nets, Joseph Tsai, Michael B. Jordan e Deutsche Telekom: ecco chi investe negli eSports

Gli eSports sono in costante fermento ma un investimento su tutti, vista la notorietà del personaggio, è stato capace di catturare l’attenzione: l’attore Michael B. Jordan (divenuto celebre nel ruolo del pugile Adonis Creed nei film sequel di Rocky) ha finanziato Andbox, proprietaria dei New York Excelsior e dei New York Subliners. Squadre che giocano, rispettivamente, nella Overwatch League e nella prossima Call of Duty League. La portata dell’investimento, però, non è stata resa pubblica.

NETS – La tedesca G2 Esports ha invece raccolto l’interesse di Joseph Tsai, proprietario dei Brooklyn Nets e co-fondatore del gruppo cinese Alibaba. Tsai ha investito 10 milioni di dollari diventando, in questo modo, un socio di minoranza. Come parte dell’accordo verrà istituita una sede di G2 Esports a New York per avvicinare l’organizzazione agli affari negli Stati Uniti. Tsai e Jordan non sono stati gli unici volti noti a sposare gli sport elettronici. Anche il tennista americano Taylor Fritz ha deciso di finanziare un’organizzazione di eSports, ossia Rekt Global, la casa madre di Rogue e London Royal Ravens. Anche in questo caso, la portata del finanziamento non è stata rivelata.

SK GAMING – In Germania l’operatore mobile Deutsche Telekom ha acquisito il 25% di SK Gaming. Con questo accordo Deutsche Telekom si affianca ad altri soci dell’organizzazione quali Mercedes-Benz e l’FC Colonia, che compete nella Bundesliga. Anche dalle parti delle piattaforme ci sono state novità finanziarie: Game.tv, che permette ai giocatori di creare tornei tramite Discord, ha raccolto 25 milioni di dollari in un turno di finanziamento guidato da Intel Capital.

FAN – Kokyo ha invece ricevuto 1 milione di dollari da società come Bitkraft Esports Ventures e Trust Esport. La piattaforma, gestita da PatronGG, mira a rendere più semplice seguire una specifica squadra o un dato torneo, convogliando i vari flussi di dati su tornei, giocatori e risultati. Allo stesso modo intende aumentare le opportunità di interazioni per le organizzazioni eSports. Secondo PatronGG, a oggi i ricavi per ciascun tifoso negli eSports sono di circa 6 dollari, contro i 58,40 dollari di media degli sport tradizionali.

CORSAIR – In chiusura, vale citare l’acquisizione di Scuf Gaming da parte di Corsair, produttore di accessori e periferiche da gioco. New Wave Esports ha invece deciso di aumentare il controllo su Even Matchup Gaming, che si occupa di organizzare e trasmettere eventi videoludici, passando all’attuale 18% al totale possesso delle azioni. Un’operazione finanziaria, questa, da 1,23 milioni di dollari.

L’articolo Brooklyn Nets, Joseph Tsai, Michael B. Jordan e Deutsche Telekom: ecco chi investe negli eSports sembra essere il primo su eSports.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: