Sono tornato bambino dando la caccia ai fantasmi con LEGO Hidden Side (foto)

Sono tornato bambino dando la caccia ai fantasmi con LEGO Hidden Side (foto)

Per un periodo della mia vita, ogni compleanno è stato scandito da una tipologia precisa di regalo: un set LEGO. Non importava (troppo) quale, non importava quali fossero i giochi del momento pubblicizzati in TV: ogni sera del mio compleanno, io volevo solo montare quei mattoncini, barcamenandomi tra quelle complicate istruzioni che mi avrebbero portato a dare vita ad un mondo che fino a poche ore prima era solo in potenza, chiuso in una scatola.

LEGGI ANCHE: Videogiochi in uscita nel 2020

Ho smesso di chiedere in regalo i set LEGO e iniziato a bramare qualcos’altro intorno ai dieci anni, quando un altro grande amore è entrato nella mia vita: i videogiochi. Ricordo ancora quanto fu difficile scegliere tra quei due mondi: il LEGO era (e rimane tutt’ora) una grande passione, ma la PlayStation mi aveva rapito. Per questo, sabato mattina ho quasi invidiato i bambini che mi circondavano alla presentazione dei nuovi set LEGO Hidden Side.

LEGGI ANCHE: Hidden Side: i nuovi set LEGO incontrano la realtà aumentata

Per chi non conoscesse ancora Hidden Side, si tratta di una nuova linea di set LEGO dove la costruzione è solo la prima parte: una volta completato il montaggio del set, grazie all’app Hidden Side e alla realtà aumentata, il mondo di LEGO prende vita su smartphone e tablet.

È sufficiente inquadrare il set per animarlo e iniziare la caccia ai fantasmi: smartphone alla mano, girando (fisicamente) intorno al Liceo stregato di Newbury, al Laboratorio spettrale di J.B. o a tutti gli altri set della linea, dovremo scovare la posizione degli ectoplasmi e, dopo averli liberati, lo scopo sarà dargli la caccia, sparando ed evitando di essere attaccati.

Per sbloccare diversi fantasmi sarà necessario interagire fisicamente con alcuni elementi LEGO, ad esempio girando una ruota in modo che mostri il colore richiesto.

Per sbloccare diversi fantasmi, è necessario girare la ruota sul colore richiesto

Ogni partita è diversa dall’altra poiché possono apparire fantasmi diversi e ogni set ha un boss di fine livello: ovviamente, giocando con diversi set, si prosegue nella storia, catturando diversi fantasmi che verranno catalogati nell’app.

Infine, da qualche mese, è stata introdotta anche la possibilità di giocare in multiplayer: fino a quattro giocatori contemporaneamente, di cui tre fanno i fantasmi che devono e uno il cacciatore. La particolarità di questa modalità è che per i fantasmi (che devono infestare alcune aree) il gioco è completamente virtuale (vedi video qui sotto), mentre per il cacciatore l’esperienza è mista e, per catturarare gli ectoplasmi avversari, deve sempre spostarsi fisicamente intorno al set per cercare di vederli (potete guardare questo video per farvi un’idea).

Insomma, avrete capito che questo mix tra analogico e virtuale mi ha davvero colpito e un po’ invidio i bambini di oggi che possono godere di questa nuova espressione di LEGO.

Un plauso anche all’azienda danese, che ha saputo reinventarsi in chiave digitale senza tradire la propria natura. Se volete prvare LEGO Hidden Side, potete dare un’occhiata agli ultimi set rilasciati (di cui vi lasciamo i link Amazon di seguito) o a qualsiasi altro set (trovate qui l’elenco completo). Concludiamo ovviamente con un po’ di foto dalla presentazione.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: