Samsung presenta il primo SSD esterno con lettore di impronte digitali

Samsung presenta il primo SSD esterno con lettore di impronte digitali

Cresce sempre di più il numero di professionisti e utenti casual che utilizzano gli SSD esterni invece degli hard disk per immagazzinare i propri dati, ciò per via della loro alta velocità di trasferimento, tra i tanti altri vantaggi che offre una memoria a stato solido. Samsung è una delle aziende in prima linea nella produzione di questo tipo di supporto di archiviazione e con il suo ultimo modello ha deciso di aumentarne anche la sicurezza.

Il colosso sudcoreano ha appena svelato T7 Touch: il primo SSD portatile dotato di un lettore di impronte digitali. Per poter accedere i dati contenuti su Samsung T7 Touch, l’utente dovrà effettuare l’autenticazione con la sua impronta digitale. Il disco è dotato anche di crittografia AES a 256-bit per la protezione dei dati ed offre la possibilità di impostare una password in aggiunta all’autenticazione tramite impronta.

Ma la sicurezza non è il suo unico vantaggio: abbiamo anche delle alte velocità di trasferimento. Samsung T7 Touch può raggiungere una velocità di 1 GB al secondo in lettura e 1 GB al secondo in scrittura. La velocità del connettore è di 10 Gbps grazie alla tecnologia USB 3.2 Gen 2. L’SSD esterno è stato lanciato in versioni da 500 GB, 1 TB e 2 TB con disponibilità a partire da questo mese (non in Italia) e prezzi da 129 a 399 dollari.

fonte



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: