WhatsApp nel 2020: le novità più importanti in arrivo e tutti i dispositivi che saranno abbandonati

WhatsApp nel 2020: le novità più importanti in arrivo e tutti i dispositivi che saranno abbandonati

L’anno nuovo è ormai alle porte e come succede spesso in questi casi per WhatsApp è tempo di tirare le somme relative all’anno che sta per concludersi. Dunque andremo ad elencare le principali funzionalità attese per il 2020 sul noto servizio di messaggistica.

Tema scuro

L’elenco non poteva non iniziare con uno degli argomenti più trattati relativamente a WhatsApp nella seconda metà del 2019: l’approdo del tema scuro. Sono ormai tantissimi i servizi e le app Android che hanno sposato il tema scuro, soprattutto per i dispositivi aggiornati ad Android 10, dove il tema scuro è presente come personalizzazione a livello di sistema. La stessa personalizzazione è in fase di sviluppo ormai da mesi per WhatsApp, ormai dovrebbe essere più che pronto e sicuramente il 2020 sarà il suo anno.

Ricerca delle immagini contro le fake news

Il noto servizio di messaggistica dovrebbe presto ricevere una novità rivolta alla verifica delle informazioni che vengono diffuse attraverso di esso. Per WhatsApp infatti dovrebbe arrivare la possibilità di ricercare online le immagini che vengono inviate nelle chat. Questo contribuirebbe a semplificare la verifica della fonte relativa alla notizia correlata all’immagine.

Messaggi a tempo

Un’altra rilevante novità della quale abbiamo parlato a più riprese sono i messaggi a tempo: inizialmente si pensava che la funzionalità fosse destinata a qualunque utente WhatsApp che volesse impostare un termine temporale per la cancellazione automatica del messaggio. Successivamente abbiamo capito che sarà una feature destinata esclusivamente, almeno in prima battuta, ai gruppi chat, essenzialmente per evitare l’eccessivo peso computazionale associato alla chat.

WhatsApp su più dispositivi

Da alcune settimane si parla anche del supporto multi-dispositivo che verrebbe presto introdotto per WhatsApp. Questo significherà poter usare il servizio su diversi dispositivi con lo stesso account in modo indipendente. La novità è attesa anche su piattaforma iOS, nell’ambito del rilascio ufficiale dell’app di WhatsApp specifica per iPad.

Addio Windows Phone

Il prossimo 31 dicembre sarà l’ultimo giorno in cui WhatsApp supporterà ufficialmente i Windows Phone. Dopo tale data i dispositivi Windows Phone non saranno più compatibili con la piattaforma di messaggistica.

Lo stesso vale per i dispositivi Android, iOS e KaiOS aggiornati a versioni software obsolete. Di seguito riportiamo le versioni software supportate ufficialmente dal servizio di messaggistica:

  • Android con versioni uguali o superiori a 4.0.3
  • iPhone con versioni uguali o superiori a iOS 9
  • Dispositivi con KaiOS 2.5.1+, compresi JioPhone e JioPhone 2.

Da notare inoltre che i dispositivi con Android 2.3.7 o iOS 8 potranno continuare ad usare WhatsApp fino al 1° febbraio 2020, ma non sarà possibile creare un nuovo account, né associare un account esistente ad un nuovo device.

Per maggiori dettagli sui dispositivi supportati ufficialmente da WhatsApp vi rimandiamo alla pagina dedicata sul sito ufficiale del servizio.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: