Gli esports sono alla porta, ma la Serie A è in mutande

Gli esports sono alla porta, ma la Serie A è in mutande

Una delle novità principali per la scena esports di quest’anno è stata l’apertura ufficiale della Lega di Serie A ai campionati virtuali. Come già avviene da tempo in altri paesi europei come la Germania, la Spagna e la Francia, anche l’Italia da gennaio avrà un campionato di calcio virtuale. Purtroppo però la novità, che di per sé continua ad essere interessante, arriva in uno dei momenti peggiori, soprattutto a livello di immagine, per la Serie A.

Contenuto riservato agli utenti registrati


Effettua il login per visualizzarlo!

jQuery(document).ready(
function(){
jQuery(‘#iump_login_username’).on(‘blur’, function(){
ihc_check_login_field(‘log’, ‘Please complete all required fields!’);
});
jQuery(‘#iump_login_password’).on(‘blur’, function(){
ihc_check_login_field(‘pwd’, ‘Please complete all required fields!’);
});
jQuery(‘#ihc_login_form’).on(‘submit’, function(e){
e.preventDefault();
var u = jQuery(‘#ihc_login_form [name=log]’).val();
var p = jQuery(‘#ihc_login_form [name=pwd]’).val();
if (u!=” && p!=”){
jQuery(‘#ihc_login_form’).unbind(‘submit’).submit();
} else {
ihc_check_login_field(‘log’, ‘Please complete all required fields!’);
ihc_check_login_field(‘pwd’, ‘Please complete all required fields!’);
return FALSE;
}
});
}
);

L’articolo Gli esports sono alla porta, ma la Serie A è in mutande proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: