World Golf Tour, dal 2020 occhi puntati sull’European eTour

World Golf Tour, dal 2020 occhi puntati sull’European eTour

Il golf elettronico piace e rilancia. Secondo DreamHack, il potente colosso degli esports che scommette più di tutti su World Golf Tour, il gioco di TopGolf ha già raggiunto 20 milioni di appassionati. E dopo l’esperimento danese dello scorso maggio, l’European eTour Championship, esordio di WGT nel mondo del gioco competitivo, ecco la presentazione dei 6 eventi che connoteranno l’anno 2020.

La nuova serie si chiama European eTour e vedrà i giocatori competere in sei eventi che coincidono con quelli del tour europeo del mondo reale. Il gran finale si svolgerà, nel novembre 2020, nell’ambito di uno dei più prestigiosi scenari del mondo del golf: il DP World Tour Championship a Dubai.

Un tentativo, quello del parallelo tra tour sportivo reale e virtuale, già sperimentato in altri giochi di simulazioni sportive, da quelle motoristiche a quelle calcistiche. “L’abbinamento con il World Tour è un tentativo di aumentare e coinvolgere nuovi spettatori”, ha affermato Rufus Hack, CCO dell’European Tour.

A ottobre sono partite le qualificazioni, mentre il primo vero appuntamento con l’eTour è per gennaio, in concomitanza con l’HSBC Championship che si terrà sempre ad Abu Dhabi. All’ultimo atto saranno ammessi i 5 vincitori delle 5 tappe del tour più 3 giocatori ammessi con una wildcard. Il formato del torneo prevede l’eliminazione diretta a nove buche.

L’articolo World Golf Tour, dal 2020 occhi puntati sull’European eTour proviene da EsportsMag.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: