Questi sono gli smart glasses che comprereste, e non sono né di Google né di Apple (video)

Questi sono gli smart glasses che comprereste, e non sono né di Google né di Apple (video)

Gli smart glasses sono rimasti un’opera essenzialmente incompiuta per Google e, attualmente, nessun altro produttore è riuscito ad affermare sul mercato un dispositivo di questo genere in maniera stabile. Bosch, proprio la multinazionale tedesca attiva nel mercato automotive, energetico e degli utensili, potrebbe presto fare la sua parte di storia in questo senso.

L’azienda tedesca infatti ha presentato una nuova soluzione per gli smart glasses chiamata Light Drive: si tratta di un sistema ottico-elettronico che ha lo scopo di fungere da base hardware per gli smart glasses di futura generazione. Il nuovo sistema propone il vantaggio di essere meno ingombrante e meno invasivo per l’utente finale rispetto ai dispositivi già visti come i Google Glass: non ci sono fotocamere e display visibili dall’esterno e l’ingombro è minimo rispetto ad un normale occhiale da vista.

LEGGI ANCHE: Oppo AR Glasses, la nostra anteprima

Bosch ha creato un primo prototipo basato su Light Drive e potete vederne i risultati attraverso il video a fine articolo: il sistema ottico offre la piena visibilità anche alla luce del sole, e l’occhiale è in grado di fornire indicazioni stradali e informazioni sulla spesa da fare all’utente. Trattandosi di un prototipo, Bosch non ha condiviso modalità di interazione e specifiche tecniche del dispositivo.

Al momento il prodotto di Bosch non è previsto sul mercato consumer, sarà disponibile per i grandi produttori a partire dal 2021. Difficile prevedere quando, ed in che forma, arriverà sul mercato consumer.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: